• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Punto Liga I Romania, risultati e classifica undicesima giornata

Punto Liga I Romania, risultati e classifica undicesima giornata

La Steaua Bucarest vince ancora, Protasov debutta con l’Astra con un pari


Liga 1 Romania
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

22/10/2014 11:11

PUNTO LIGA I RISULTATI CLASSIFICA / BUCAREST (Romania) – L’undicesima giornata del campionato rumeno non era il turno giusto, per i concorrenti della Steaua Bucarest, per recuperare punti sulla capolista: i rossoblu vincono in effetti piuttosto facilmente contro la modesta Universitatea Cluj, in un match in cui va a segno anche Keseru rafforzando il suo primato in classifica marcatori (11 reti finora per l’attaccante classe 1986, di cui sei contro il Pandurii). I Campioni di Romania non perdono dunque colpi, in una classifica in cui l’avversario più vicino è il CFR Cluj: i transilvani, da parte loro, ottengono una importante vittoria in rimonta contro un avversario non certo facile come la Dinamo Bucarest. Da segnalare l’esordio in campionato di Davide Petrucci, centrocampista scuola Roma che sta provando a rilanciarsi dopo l’esperienza deludente nel Manchester United.

DEBUTTO – Al terzo posto c’è il Petrolul Ploiesti, che sta cercando di capire il suo reale valore dopo l’addio a Mutu e un inizio di stagione non in linea con le ambizioni del club. La vittoria sul Ceahlaul consente ai gialloblu di allungare sull’Astra, che in settimana ha registrato il cambio di guida tecnica: sulla panchina dei bianconeri, dopo l’esonero di Isaila, c’è Oleg Protasov, storico centravanti dell’Unione Sovietica della seconda metà degli anni 80, noto dalle nostre parti per aver realizzato uno dei due gol che eliminarono l’Italia di Vicini dall’Europeo del 1988. Per l’ucraino, alla seconda esperienza da allenatore in Romania dopo una breve parentesi nella Steaua anni fa, il compito non sarà facilissimo: i bianconeri erano partiti con la convinzione di poter vincere il titolo e il pareggio sul campo del Gaz Metan porta ad otto i punti di distacco dal primo posto.

LE ALTRE – Proprio contro l’Astra il Viitorul Constanta aveva ottenuto una clamorosa vittoria nell’ultimo turno, e la squadra di Hagi continua il suo buon momento battendo agevolmente anche l’Otelul Galati. Punti importanti in ottica salvezza, in una lotta in cui è chiaramente invischiato anche il CS U Craiova, che riesce a proseguire la sua serie positiva che dura ormai da sei giornate pareggiando in extremis (e su rigore) in casa con il Concordia Chiajna.

 

RISULTATI

Petrolul-Ceahlaul 2-0: 24’ Alves, 87’ Tamuz;

Steaua Bucarest-U. Cluj 4-1: 12’ Papp (S), 31’ Szukala (S), 59’ Bucsa (U), 65’ Popa (S), 74’ Keseru (S);

Gaz Metan-Astra 1-1: 59’ rig. Petre (G), 71’ rig. Enache (A);

CS U. Craiova-Concordia 1-1: 7’ rig. Wellington (Co), 90’+1 rig. Ferfelea (UC);

CFR Cluj-Din. Bucarest 2-1: 3’ Lazar (D), 19’ rig. Chanturia (CFR), 84’ Guima (CFR);

Pandurii-Targu Mures 1-1: 41’ aut. Elton (T), 79’ Momcilovic (P);

V. Constanta-Otelul 3-0: 33’ rig. Mitrea, 45’ e 70’ Bonilla;

Rapid Bucarest-FC Brasov 0-1: 83’ Aganovic;

CSMS Iaşi-Botosani 2-2: 2’ Cosereanu (I), 30’ Martinus (B), 47’ Onduku (I), 77’ Codoban (B).

CLASSIFICA

Steaua Bucarest 28 punti, CFR Cluj 25, Petrolul Ploiesti 23, Astra 20, Dinamo Bucarest 19, Targu Mures 19, Botosani 18, Brasov 16, Gaz Metan 13, CS U Craiova 13, Viitorul Constanta 12, Ceahlaul 12, Universitatea Cluj 11, Pandurii 11, Concordia Chiajna 10, Rapid Bucarest 9, CMS Iasi 5, Otelul Galati 5.




Commenta con Facebook