• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina-Guingamp, Montella: "In molti si sono montati la testa"

Fiorentina-Guingamp, Montella: "In molti si sono montati la testa"

Il tecnico e il centrocampista parlano alla vigilia del debutto in Europa League contro i francesi


Vincenzo Montella (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

17/09/2014 16:42

FIORENTINA GUINGAMP CONFERENZA MONTELLA / FIRENZE - La Fiorentina va in Europa League alla ricerca del gol perduto in campionato: la formazione viola ospiterà per il debutto continentale i francesi del Guingamp. Una partita che arriva dopo giorni di fuoco, con le notizie Fiorentina caratterizzate dal mal di gol di Gomez e dal punto conquistato in due giornate dai viola. Alla vigilia dell'incontro come consueto il tecnico dei toscani Vincenzo Montella parlerà in conferenza stampa: Calciomercato.it seguirà per voi le dichiarazioni dell'allenatore. 

GARA COMPLICATA - "Sarà una partita difficile, contro una squadra giovane. Teniamo molto all'Europa League e se riusciamo a giocare come fatto domenica sarei contento. L'Europa League ci ha dato visibilità e soddisfazioni: ora vogliamo migliorarle e il cammino parte da domani. Ci teniamo a far bene e ad andare avanti: ce lo ha chiesto anche la società che ci tiene". 

CAMMINO IN EUROPA LEAGUE - "L'inizio di campionato non cambia nulla rispetto a questa partita: con la Roma poteva starci anche un pareggio e contro il Genoa abbiamo condotto per tutta la partita. La linea tracciata è quella giusta, dobbiamo continuare ed essere più risolutivi. Arrivare in finale? La squadra è competitiva, ma dobbiamo prima passare il turno per fare questi discorsi". 

GOMEZ E FORMAZIONE - "Gomez in campo? Abbiamo un ciclo importante di partite, deciderò domani come sempre. Una squadra per ogni competizione? Non mi piace fare tanti stravolgimenti. Ci saranno ovviamente dei cambiamenti". 

CRITICHE - "Critiche eccessive? Ci stanno, fa parte del nostro mestiere gestirle nel modo migliore. Un allenatore deve mantenere l'equilibrio: qui mi sembra che si siano un po' tutti montati la testa. Il mio scopo è mantenere l'equilibrio mio e della squadra". 

CHAMPIONS - "Possibilità di qualificarsi in Champions vincendo l'Europa League è uno stimolo in più? Lo è per noi, ma anche per gli altri. Se dovessimo vincere l'Europa League, ed è un nostro obiettivo, potremmo permetterci anche di arrivare sesti in classifica".

 




Commenta con Facebook