• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, Nedved: "Chiara la nostra strategia su Vidal e Pogba"

Calciomercato Juventus, Nedved: "Chiara la nostra strategia su Vidal e Pogba"

L'ex 'Furia Ceca' blinda a Vinovo i due gioielli del centrocampo bianconero


Vidal e Pogba (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

20/07/2014 13:20

CALCIOMERCATO JUVENTUS NEDVED CONTE POGBA VIDAL / TORINO - La Juventus di Massimiliano Allegri ripartirà da Vidal e Pogba. Non cambia il calciomercato dei club torinese dopo l'addio di Antonio Conte, come ha confermato anche Pavel Nedved, dirigente della 'Vecchia Signora' e braccio destro del presidente Agnelli. L'ex 'Furia Ceca' rassicura il popolo bianconero sul calciomercato Juventus, stoppando un'eventuale partenza  da Vinovo dei due gioielli, con i tifosi insospettiti nelle ultime ore dalla decisione del cileno di vendere la propria casa di Moncalieri: "La nostra strategia è chiara, vogliamo tenere tutti i nostri migliori giocatori, si chiamino Vidal o Pogba. Non vogliamo vendere nessuno e in particolar modo Vidal - ha spiegato Nedved al quotidiano ceco 'Denik Sport' - Certo, in caso di un’offerta particolarmente alta, avremmo il dovere di pensarci, ma non vogliamo cedere i campioni. Vogliamo essere competitivi in Champions e le uniche cessioni erano giocatori che non facevano parte dei nostri piani. Il vero mercato non è ancora iniziato adesso. C’era il Mondiale e tutti aspettavano la fine. E questa è un’altra ragione per quale chi dice che le dimissioni di Conte sono dovute al mercato sbaglia".

ADDIO CONTE - "Conte ha dato le dimissioni perché non aveva più le energie per continuare, non perché fosse in disaccordo con la dirigenza. Non è tutto vero quello che è stato scritto dai media a proposito della vicenda: la decisione di Conte ci ha veramente colto di sorpresa, anche se sapevamo che lui voleva lasciare alla fine della scorsa stagione. Devo ammettere che capisco perfettamente la sua decisione: il modo in cui lui svolge il suo lavoro è estenuante. E’ una perdita gravissima per noi. Conte è un grandissimo allenatore e gli siamo grati per tutto quello che ha fatto. E' stata durissima trovare un sostituto in così poco tempo, i candidati erano due: Allegri e Mancini - ha aggiunto Nedved - Quest'ultimo aveva la possibilità di allenare la nazionale italiana e così abbiamo trovato l’accordo con Allegri, che è un tecnico di qualità e un vincente".

CHIELLINI-SUAREZ - "Chiellini si è comportato come un bambino mostrando il mostro  all’arbitro. Ne ho parlato con Marotta e ne parlerò con lui direttamente - ha sottolineato Nedved - Comunque Giorgio ha dimostrato la sua intelligenza parlando nei giorni successivi e chiedendo alla Fifa di accorciare la squalifica a Suarez. Che per altro è un grande giocatore: lo prenderei subito alla Juventus. Anzi lo stavamo per prendere due anni fa e io ero d’accordissimo: è un campione e basta".




Commenta con Facebook