• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI BRASILE-COLOMBIA

PAGELLE E TABELLINO DI BRASILE-COLOMBIA

Thiago Silva spinge il Brasile in semifinale, ma James Rodriguez continua a strabiliare


Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

05/07/2014 00:25

PAGELLE E TABELLINO BRASILE-COLOMBIA / FORTALEZA – Il Brasile conquista la semifinale in un match tiratissimo. Tra i migliori in campo tra i verdeoro ci sono incredibilmente due difensori, Thiago Silva e David Luiz. Continua a strabiliare invece il talentino del Monaco, James Rodriguez, autore ancora una volta di una prestazione maiuscola. Male infine il cagliaritano Ibarbo tra le fila colombiane.

 

BRASILE

 

Julio Cesar 6 – Si sporca raramente i guanti, ma quando viene chiamato in causa risponde sempre presente. Una volta il Brasile era famoso per gli attaccanti, ora a rubare le copertine patinate ci pensano i difensori. Sul finire del secondo tempo è costretto ad abbattere Bacca lanciato a rete, concedendogli il penalty.

 

Maicon 6 – S’impegna tanto e dei due terzini è sicuramente quello che spinge di più. In fase offensiva non dà un grande apporto ed è impreciso negli ultimi metri. In difesa invece si comporta abbastanza bene.

 

Thiago Silva 7 – Pronti via si libera, su azione da corner, della marcatura di Sanchez e segna la rete del vantaggio. Come sempre è perfetto ed elegante in ogni chiusura. Con una grave ingenuità si fa ammonire, era diffidato, salterà la semifinale.

 

David Luiz 6,5 – Esce frequentemente palla al piede dalla propria area. Orchestra il gioco verdeoro dalle retrovie e riesce a contenere bene Gutierrez. Nella ripresa con un gran calcio di punizione regala il doppio vantaggio al Brasile. Sul crepuscolo della partita macchia la sua prestazione perdendosi Bacca che poi si guadagna il calcio di rigore.

 

Marcelo 6 – Nel primo tempo non supera quasi mai la metà campo e sceglie un atteggiamento prudente. Nella ripresa invece diventa più intraprendente. Mette la museruola ad un inconcludente Cuadrado.

 

Fernandinho 6 – James Rodriguez gli fa venire il mal di testa con i suoi giochi di prestigio. Non riesce a fare adeguatamente filtro a centrocampo e costruisce poco gioco. Nel convulso finale strappa la sufficienza grazie ai tanti interventi importanti.

 

Paulinho 6 – Si muove tanto e recupera un’infinità di palloni. Gioca un buon match e dà semplici ma efficaci geometrie alla manovra verdeoro. Dall’86’ Hernanes s.v.

 

Oscar 6,5 – Dei tre trequartisti è quello che si sacrifica di più. In attacco non si fa vedere molto, ma compie tante importanti chiusure.

 

Neymar 6 – Non è il solito, appariscente Neymar. Nonostante ciò si rende comunque protagonista di tante giocate importanti per la squadra. Dall’86’ Henrique s.v.

 

Hulk 6,5Un po’ impreciso negli ultimissimi metri. Nonostante questo gioca comunque una buona partita. Sull’out di sinistra duetta bene con Neymar e crea i presupposti per segnare. Dall’83’ Ramires s.v.

 

Fred 5,5 – Fa qualche buona sponda per i compagni e protegge bene palla, ma continua a non convincere. Non si rende mai pericoloso dalle parti di Ospina.

 

All. Scolari 7 – Conquista la terza semifinale su tre partecipazioni da C.T. ai mondiali di calcio. Il suo Brasile gioca a tratti bene, ma è anche molto attento in difesa. Squadra corta e pragmatica, così si vince un mondiale e nessuno meglio di Scolari lo sa.

 

COLOMBIA

 

Ospina 6,5 – Nel primo tempo contiene il passivo con tante parate importanti. Nella ripresa invece è poco reattivo sul gol di David Luiz.

 

Zuniga 5,5 – Si perde spesso Hulk e Neymar. In avanti prova a creare la superiorità numerica con qualche serpentina, ma i risultati sono sempre scarsi.

 

Zapata 5,5 – Soffre maledettamente la verve di Neymar. In occasione del vantaggio verdeoro lascia David Luiz libero di saltare in area e di servire l’accorrente Thiago Silva.  

 

Yepes 6,5 – Narcotizza Fred e quando può mette un pezza agli errori dei compagni. Spesso si prende licenze offensive e dà grinta alla squadra. Mentalità da capitano.

 

Armero 5,5 – Maicon lo ingabbia e non lo fa giocare. In difesa ha ben poco di cui preoccuparsi poiché il Brasile da quel lato attacca poco. 

 

Guarin 5 – Molto dinamico in mezzo al campo. Spesso è schiavo di personalismi e gioca poco per la squadra. Nel secondo tempo si spegne definitivamente.

 

Sanchez 5,5 – Si addormenta sul corner che porta il Brasile in vantaggio lasciando Thiago Silva liberissimo di calciare. Pekerman gli regala le chiavi del gioco colombiano, ma lui probabilmente se le dimentica in tasca. Cresce nella ripresa limitando bene Neymar.

 

Cuadrado 5 – Nei primi minuti sembra in palla e costruisce buone occasioni per la sua squadra. Col passare dei minuti si eclissa e si fa prendere da incomprensibili isterismi da prima donna. Dall’80’ Quintero s.v.

 

James Rodriguez 7 – Si accende a strappi e regala frammenti di poesia agli spettatori di Fortaleza. Spesso si abbassa sulla linea dei centrocampisti per prendere aria dall’asfissiante marcatura di Fernandinho. Nel finale di match è freddissimo dagli undici metri e accorcia le distanze. La sua stella brilla più di tutte nel firmamento colombiano.

 

Ibarbo 4,5 – Su quella fascia non incide minimamente. Resta sempre troppo largo e non supporta mai adeguatamente Gutierrez. Alla fine del primo tempo, Pekerman, stanco della sua apatia, lo sostituisce. Dal 45’ Ramos 6 – Crea scompiglio su quella fascia e regala sicuramente maggiore qualità alla manovra colombiana.

 

Gutierrez 5 – Si vede davvero poco dalle parti di Julio Cesar. È impalpabile e viene praticamente annullato dalla coppia difensiva del Brasile. Dal 70’ Bacca 6,5 – Entra col piglio giusto. Duetta bene con i compagni e si guadagna il penalty che permette alla Colombia di accorciare le distanze.

 

All. Pekerman 5 – La Colombia quest’oggi è apparsa priva di gioco. Troppi personalismi, tanti i palloni buttati. L’unico a mettersi in luce, un grande James Rodriguez. Sicuramente resta il rammarico per l’ingresso di Bacca che probabilmente è avvenuto troppo tardi. Meritava forse più spazio anche il tanto sponsorizzato Jackson Martinez.

 

Arbitro Velasco Carballo 6 – Arbitra bene, anche se certe volte si dimentica il cartellino in tasca. Nella ripresa annulla giustamente il gol di Yepes. Il capitano della Colombia parte in fuorigioco. Corretta anche la decisione di ammonire Thiago Silva che effettivamente disturba Ospina durante il rinvio. Infine giusta anche la decisione in merito al rigore concesso a Bacca, corretto anche il provvedimento disciplinare comminato a Julio Cesar.

 

TABELLINO

 

BRASILE-COLOMBIA 2-1

 

BRASILE (4-2-3-1): Julio Cesar; Maicon, Thiago Silva, David Luiz, Marcelo; Fernandinho, Paulinho(dall’86’ Hernanes); Oscar, Neymar(dall’86’ Henrique), Hulk(dall’83’ Ramires); Fred. Jefferson, Dani Alves, Dante, Maxwell, Henrique, Ramires, Hernanes, Willian, Bernard, Jo, Victor. All. Scolari.

 

COLOMBIA (4-2-3-1): Ospina; Zuniga, Zapata, Yepes, Armero; Guarin, Sanchez; Cuadrado(dall’80’ Quintero), James Rodriguez, Ibarbo(dal 45’ Ramos); Gutierrez(dal 70’ Bacca). Arias, Carbonero, Aguilar, Vargas, Mejia, Balanta, Bacca, Ramos, Quintero, Martinez, Mondragon, Valdés. All. Pekerman.

 

Arbitro: Carlos Velasco Carballo

 

Marcatori: 7’ Thiago Silva (B), 68’ David Luiz (B), 80’ rig. James Rodriguez (C)

 

Ammoniti: 64’ Thiago Silva (B), 67’ James Rodriguez (C), 69’ Yepes (C), 77’ Julio Cesar (B)

 

Espulsi:




Commenta con Facebook