• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO – Fiorentina, Vrsaljko: un terzino di qualità per Montella

TATTICA DEL MERCATO – Fiorentina, Vrsaljko: un terzino di qualità per Montella

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul terzino del Genoa


Sime Vrsaljko (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

03/07/2014 15:14

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO FIORENTINA GENOA VRSALJKO MONTELLA / ROMA - Con l'inizio del mese di luglio il calciomercato entra nel vivo. Protagonista di un Mondiale 2014 agrodolce con la sua Croazia (eliminata al primo turno nonostante una rosa di grande qualità), Sime Vrsaljko potrebbe lasciare il Genoa. Il suo nome infatti è di estrema attualità per il calciomercato Juventus, ma è anche sul taccuino della Roma, con Walter Sabatini che lo apprezza. Come rivelato in esclusiva da Calciomercato.it il laterale croato è molto vicino alla Fiorentina di Vincenzo Montella che lo vorrebbe con sé per risolvere il problema del terzino destro che non ha di fatto un interprete all'altezza dei palcoscenici che la società viola vuole calcare.

BIOGRAFIA - Sime Vrsaljko nasce a Zara, in Croazia, il 10 gennaio del 1992. Cresce nel settore giovanile della Dinamo Zagabria, uno dei club più importante del suo paese. A 17 anni viene mandato in prestito alla Lokomotiva Zagabria, dove comincia a mostrare il proprio valore. La Dinamo lo richiama già a dicembre dello stesso anno, per puntare su di lui. Vrsaljko diventa un punto fermo dei 'Modri' con cui vince 4 campionati, 2 coppe nazionali e due supercoppe, affacciandosi anche sul palcoscenico europeo ( facendo il proprio esordio sia in Champions League che in Europa League). Nel 2013 si trasferisce al Genoa dove è autore di una buona prima parte di stagione, in cui si afferma come una delle maggiori sorprese del campionato. I tanti infortuni hanno poi minato il proseguio dell'annata. Ha esordito in Nazionale nel 2011 (il più giovane ad averlo fatto) sotto Slaven Bilic. Ha preso parte all'Europeo del 2012 ed alMondiale 2014 e può vantare 9 presenze con la maglia dei 'Vatreni'.

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE - Alto 1,83 per 75 kg, fisico asciutto e longilineo, destro naturale. Vrsaljko è stata una delle sorprese più liete della Serie A 2013/2014. E' un terzino destro che si esprime al meglio in una difesa a quattro. E' però un giocatore molto intelligente dal punto di vista tattico e all'occorrenza può essere schierato come esterno alto oppure come tornante in un centrocampo a 5. Volendo può anche giostrare sulla fascia opposta, ma perde in incisività. Vrsaljko è un giocatore dotato di grandi capacità atletiche: ha facilità di corsa ed è capace di coprire la corsia, mostrandosi efficace sia in fase offensiva che in ripiegamento. Ama concludere le azioni servendo assist ai compagni, mentre la conclusione in porta non fa parte del suo bagaglio. E' comunque in possesso di una buona tecnica individuale, ma le sue qualità principali sono la disciplina tattica e il grande impegno dal punto di vista fisico.

E' UN GIOCATORE ADATTO ALLA FIORENTINA? - Nella prima parte della stagione 2013/2014, Sime Vrsaljko ha fatto vedere grandi cose, affermandosi come una delle rivelazioni della Serie A. Sia a livello numerico che tattico, sarebbe un rinforzo mirato per la Fiorentina di Vincenzo Montella. Il tecnico campano infatti quest'anno ha dimostrato di avere la coperta corta specialmente nel ruolo di terzino destro, alternando con risultati discutibili il serbo Nenad Tomovic (troppo spesso in infermeria e dal rendimento discontinuo)e gli 'adattati' Facundo Roncaglia e Modibo DiakitéVrsaljko rappresenterebbe un ottimo prospetto su cui lavorare ma che può offrire anche garanzie nell'immediato sia come esterno basso nel 4-3-3che come tornante in caso di 3-5-2 (due sistemi di gioco che Montella alterna spesso). Il talento croato inoltre porterebbe una buona dose di esperienza internazionale (ha già giocato le coppe europee oltre al Mondiale e all'Europeo) in gruppo che vuole arrivare fino in fondo in Europa League e che vuole confermarsi come una delle prime forze della Serie A.


 




Commenta con Facebook