• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > Italia, Buffon: "Sono sempre i 'vecchi' a rompersi le ossa in campo". Ma difende Balotelli

Italia, Buffon: "Sono sempre i 'vecchi' a rompersi le ossa in campo". Ma difende Balotelli

Il capitano della Nazionale torna sulle polemiche dopo l'eliminazione al Mondiale


Buffon (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

28/06/2014 10:45

ITALIA MONDIALI 2014 BUFFON INTERVISTA BALOTELLI PRANDELLI DE ROSSI PIRLO / MILANO - Gianluigi Buffon, portiere e capitano della Nazionale, torna a parlare dopo le dichiarazioni al veleno nel post-partita contro l'Uruguay, che ha sancito l'eliminazione dell'Italia al Mondiale 2014 e le dimissioni del commissario tecnico Prandelli e del presidente della Figc Abete. L'esperto estremo difensore lo fa attraverso le colonne del 'Corriere della Sera'. Ecco alcuni estratti della sua lunga intervista:

L'ELIMINAZIONE - "Prima del Mondiale credevo di poter arrivare almeno agli ottavi. Le cause dell'eliminazione? I fattori ambientali, come il caldo, valgono per tutti. Forse, molti di noi erano anche logori dal punto di vista fisico. La vittoria iniziale ci ha illuso. In Brasile sembravamo una squadra senza idee".

PRANDELLI - "Il mister è una persona perbene e un ottimo tecnico. Mi è dispiaciuto che si sia dimesso. Ha riavvicinato la gente alla nazionale con pazienza, sentimento e volontà. In questo ha vinto. Mancini, Allegri, Spalletti o Guidolin? Beati loro, anch'io sognerei di entrare nel toto-allenatore per la Nazionale".

ESPERIENZA - "In vent’anni di carriera non ho mai attaccato un compagno. Balotelli, a 24 anni, non è certo un giovane. Sento spesso commenti ironici sull’età dei Pirlo, dei De Rossi, dei Buffon, dei Barzagli... A rompersi le ossa per la causa,  in campo, sono però sempre gli stessi. Pensate bene a chi sono ancora i punti fermi. E' dietro che sta venendo meno qualcosa. Buffon bisogna giudicarlo per quello che sta facendo, non per quello che potrebbe fare. Così costruisci uomini, altrimenti vai incontro a figure di m...".

I GIOVANI - "Spesso i giovani vengono caricati di grandi aspettative, ma sotto c’è molta fragilità. Se un giovane ha il talento per diventare un campione, non lo mandi in nazionale dopo tre, quattro partite ma gli fai arare l’erba in Serie A. Oggi, un ragazzo dopo tre buone partite è in Nazionale e dà per scontato tutto".

BALOTELLI - "Mario ha tantissime pressioni, se avessi qualcosa da dirgli lo farei direttamente. Ora si fa solo un polverone. Consigli? A me dava fastidio quando qualcuno voleva fare il fratello maggiore con me. Ha una famiglia per questo".

CASSANO - "Sono disarmato di fronte a questo voler seminare zizzania. Antonio è stato esilarante con i suoi eccessi, si è comportato bene coi suoi pregi e difetti. Tutto nella norma".

L'INFORTUNIO - "Pensavo che l’infortunio fosse di una gravità inaudita e ringrazio lo staff medico. A livello psicologico poteva diventare un ostacolo perché credevo di ritrovarmi nella stessa situazione del Sudafrica. Crisi di panico? Mi viene da ridere!".

MONDIALI 2018 IN RUSSIA - "Io penso anno per anno. La differenza la fanno attenzione, cattiveria, desiderio".
 




Commenta con Facebook