• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, il borsino del centrocampo: sale Lulic

Juventus, il borsino del centrocampo: sale Lulic

I bianconeri lavorano per regalare a Conte un rinforzo in mediana


450676334.jpg
Jonathan Terreni

24/06/2014 12:30

MERCATO JUVENTUS BORSINO CENTROCAMPO / TORINO - Al termine del Mondiale entrerà nel vivo il mercato della Juventus, soprattutto per quanto riguarda il reparto di centrocampo. E' ormai noto che Conte ha chiesto alla società un rinforzo in mediana, comunque vadano a finire le trattative in uscita di Pogba e Vidal. Per questo i bianconeri, come riporta 'TuttoSport', continuano a lavorare incessantemente su più fronti. Gli obiettivi ormai sono chiari ma resta da valutare il più vantaggioso in termini economici.

Salgono le quotazioni di Senad Lucic. Il laterale della Lazio è già uscito dal Mondiale con la sua Bosnia e i contatti adesso potrebbero essere più stretti. Lotito si sa, non lascia partire i suoi gioielli per due soldi e per questo, Marotta sta pensando ad una strategia ad hoc per abbassare il cash. Giovinco, Isla e Quagliarella potrebbero essere pedine interessanti da proporre ai biancocelesti per ammortizzare il costo del cartellino.

Poi c'è sempre la pista Guarin. Anche ieri ci sono stati nuovi contatti con l'agente del colombiano che non sta trovando spazio con la Colombia al Mondiale. La sua posizione all'Inter è sempre in bilico. Qualora dovesse arrivare un'offerta da 15 milioni in su, Thohir, che ha bisogno di denaro liquido per investire in entrata, darebbe il via libera alla cessione, con il placet di Mazzarri. Difficile proporre scambi ai nerazzurri dopo lo scotto della trattativa di gennaio con Vucinic.

Pereyra dell'Udinese è quello che affascina di più in ottica futura considerato che il tuttocampista argentino è un classe '91. Gli ottimi rapporti con i friulani potrebbero facilitare un approdo a Torino ma difficilmente verranno fatti sconti. I Pozzo ascolteranno con piacere le proposte juventine ma l'impressione è che le contropartite tecniche non bastino.

Infine c'è sempre l'idea di riportare a casa un Candreva più maturo. Tutto dipende dal Mondiale, che potrebbe far lievitare il prezzo del cartellino, peraltro già cospicuo.

 




Commenta con Facebook