• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Calciomercato Lazio, la verita' sull'abbraccio Radu-Marchetti

Calciomercato Lazio, la verita' sull'abbraccio Radu-Marchetti

Il terzino romeno ha celebrato la prima rete col Sassuolo correndo dal portiere in panchina


Stefan Radu celebra il gol (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

25/02/2014 20:23

CALCIOMERCATO LAZIO ABBRACCIO RADU MARCHETTI SASSUOLO / ROMA - "Sto convincendo Radu anche a battere le punizioni. Ha una bella 'fucilata' nel piede": così Edy Reja, allenatore della Lazio, ha commentato l'euro-gol del terzino sinistro romeno contro il Sassuolo. Un missile da fuori area che ha fatto esplodere l''Olimpico', nella stessa porta in cui un anno fa aveva segnato con una conclusione simile contro il Pescara. Dopo la rete Radu si è lanciato verso la panchina biancoceleste, correndo ad abbracciare il portiere Federico Marchetti. Tra i due non è un mistero che ci sia una forte amicizia, e in quel gesto molti sospettavano ci fosse il saluto a un compagno sul piede di partenza.

Come confermano indiscrezioni raccolte da Calciomercato.it, però, è un'altra la ragione dell'abbraccio: prima della partita, infatti, Marchetti aveva profetizzato il gol a Radu. Un auspicio che si è rivelato vincente, visto che con un po' di fortuna l'esterno sinistro ha realizzato la sua prima doppietta in carriera.

Chiarite le ragioni dell'esultanza, non sono però cambiate le prospettive di Marchetti: da tempo c'è il sospetto che dietro la titolarità di Berisha non ci sia solo un problema fisico del numero 22 laziale, ma anche la consapevolezza che questi potrebbero essere i suoi ultimi mesi nella Capitale. L'interesse del Milan non è un mistero, e Marchetti non ha ancora giocato una partita nel 2014: la sua ultima partita, infatti, è stata Verona-Lazio 4-1 del 22 dicembre. Era la Lazio di Petkovic, una squadra che appare lontana anni luce da quella di oggi, appena due mesi dopo. E anche Marchetti, da questa Lazio, rischia di allontanarsi sempre più.

 




Commenta con Facebook