• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-TORINO

PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-TORINO

Cerci, Immobile ed El kaddouri lanciano i granata. Delusione Iturbe


Immobile (Getty Images)
Ilario Balì

18/02/2014 00:12

PAGELLE E TABELLINO VERONA-TORINO / VERONA – Grazie ad uno straordinario secondo tempo il Torino espugna il “Bentegodi” di Verona rilanciandosi in zona Europa League. Sotto di un gol all’intervallo, i granata reagiscono completando la rimonta trascinati da Cerci, El Kaddouri e Immobile, tutti e tre a segno. L’undici di Mandorlini non pervenuto nella ripresa. Iturbe impalbabile. Non basta al Verona la generosità di Toni.


VERONA

Rafael 5.5 – Spettatore non pagante nel primo tempo. Subisce l’onda granata di inizio ripresa. Non esente da colpe sulla conclusione vincente di El Kaddouri.

Cacciatore 5.5 – Primo tempo quasi impeccabile. Resta con la testa negli spogliatoi insieme ai suoi compagni di reparto. Dal 66’ Martinho s. v.

Moras 5.5 – Vicino al gol nella prima frazione di gara, soffre spesso la velocità degli incursori torinisti. 

Marques 5.5 – Concede poco a Cerci nel primo tempo. Cala alla distanza pagando dazio nei secondi 45 minuti.

Agostini 5.5 – Prova opaca lontano dai suoi abituali standard. Innocuo sui calci piazzati.

Romulo 5.5 – Inizia a sinistra per poi dirottare a destra, senza esito positivo.

Donadel 5.5 – Corsa e sacrificio non bastano. Molto impreciso nei passaggi.

Halfredsson 5.5 – Meno intraprendente del solito. Ammonito e diffidato, salterà la trasferta di Livorno. Dal 77’ Marquinho s. v.

Iturbe 5 – Qualche buona giocata delle sue e nulla più. I suoi cambi di passo mettono poco in apprensione la retroguardia ospite. Dal 78’ Sala s. v.

Toni 6 – Guardato a vista da Glik non riesce ad incidere come vorrebbe. Supportato male dai compagni di reparto, è da ammirare per generosità, sebbene non sia più un ragazzino. Implacabile dal dischetto. Sfrutta male due chances per riaprire la gara.

Gomez 5.5 – Si procura il penalty che sblocca il match, ma nel complesso un passo indietro rispetto alle ultime incoraggianti prestazioni.

All. Mandorlini 5.5 – Inspiegabile, nonostante il momentaneo vantaggio, il black out della ripresa. Mette in campo forze fresche quando ormai il risultato è compromesso.

 

TORINO

Padelli 6 – Una sua uscita maldestra su calcio d’angolo nel primo tempo stava per costare cara ai granata. Spiazzato dagli undici metri, resta poco impegnato nel resto della partita.

Darmian 6 – Ventura gli chiede spesso di partecipare alla fase offensiva, ma in avanti si vede poco.

Bovo 5.5 – Trattiene platealmente Gomez causando il rigore trasformato da Toni. Piuttosto nervoso, viene graziato da Rocchi nella ripresa.

Glik 6.5 – Vince il duello aereo con Toni. Gestisce con sicurezza le poche situazioni pericolose in area di rigore.

Moretti 6 – Pochi rischi per lui davanti all’inconcludente attacco gialloblu.

Masiello 6.5 –  Non trova lo specchio della porta a conclusione di una micidiale ripartenza granata. Rare le sue discese sulla sinistra, ma prezioso il suo supporto in fase di non possesso.

Vives 6 – Sfiora il terzo gol nella ripresa cercando di sorprendere Rafael fuori dai pali. Più sciolto dopo l’intervallo, come i suoi compagni di squadra

Kurtic 6.5 – Ventura gli dà fiducia ripagata da una prestazione autoritaria e senza sbavature.

El Kaddouri 7 – Spento per 45 minuti. Si sveglia nella ripresa servendo due assist e mettendo in cassaforte il match con la complicità di Rafael. Cosa chiedere di più? Dal 85’ Farnerud s. v.

Immobile 7 – Si dà un gran dafare in attacco svariando su tutto il fronte e trasformando in rete un assist al bacio con una giocata da bomber di razza. Uno come lui a Prandelli in prospettiva mondiale può fare davvero comodo. Dal 90’ Larrondo s. v.

Cerci 7 –Parte spesso da dietro e trova il jolly con una rete al volo degna di un autentico fuoriclasse. Dal 78’ Meggiorini s. v.

All. Ventura 6.5 – Lascia a riposo un po’ di titolari in vista del derby. Il cazziatone dell’intervallo trasforma la squadra sotto il profilo motivazionale. E il risultato si è visto.

Arbitro: Rocchi 5.5 – Vede bene la trattenuta di Bovo, che meritava il giallo, su Gomez in occasione del rigore. Pesa nella valutazione finale la mancata segnalazione dell’offside sul gol di Immobile. Metro di giudizio discutibile.

 

TABELLINO

VERONA-TORINO 1-3

Verona (4-3-3): Rafael; Cacciatore (66’ Martinho), Marques, Moras, Agostini; Romulo, Donadel, Hallfredsson (77’ Marquinho); Gomez, Toni, Iturbe (78’ Sala). All.: Mandorlini

Torino (5-3-2): Padelli, Darmian, Glik, Bovo, Moretti, Masiello; Kurtic, Vives, El Kaddouri (85’ Farnerud); Cerci (78’ Meggiorini), Immobile (90’ Larrondo). All.: Ventura

Arbitro: Rocchi

Marcatori: 35’ Toni (rig.) (V), 49’ Immobile (T), 52’ Cerci (T), 60’ El Kaddouri (T).

Ammoniti: El Kaddouri (T), Kurtic (T), Halfredsson (V), Bovo (T).

Espulsi: nessuno




Commenta con Facebook