• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Sampdoria, Eder: "Ecco come possiamo batterli"

Napoli-Sampdoria, Eder: "Ecco come possiamo batterli"

L'attaccante da' la carica in vista della sfida del 'San Paolo' in programma domani



05/01/2014 10:45

NAPOLI SAMPDORIA INTERVISTA EDER / GENOVA - Eder, attaccante della Sampdoria, ha rilasciato un'intervista a 'La Gazzetta Sportiva' in vista della partita contro il Napoli di domani: "Noi andiamo là per vincere. Cercheremo di colpirli nei loro punti deboli. Loro sono forti, hanno giocatori come Higuain capaci di decidere il risultato. Se stiamo lì a difenderci, se arretriamo troppo, un gol lo subiamo di sicuro. Meglio fare come in tutte le altre partite: pressare, attaccare, conquistare la palla in avanti, da dove è più facile colpire. Divertirci, insomma".

7 GOL IN CAMPIONATO - "Non conta nulla. Io mi diverto perché sto bene, gioco meglio, aiuto la squadra e la Samp vince. Non vivo per il gol, non l’ho mai fatto e, forse proprio per questo, non sono mai stato un grande cannoniere".

RUOLO - "È stato l’argomento di uno dei miei primi colloqui con lui. Ha impostato il suo 4-2-3-1 e mi ha sistemato subito a sinistra, per cercare poi il tiro di destro. Poi un giorno mi ha chiesto se avevo già giocato fantasista o centravanti. Gli ho risposto: io mi alleno per stare bene, dove gioco lo decidi tu. In questa Samp è già tanto essere in campo, siamo in 30 e tutti si allenano con il mio stesso impegno. Parecchi però a fine settimana non sono neppure convocati. Altro che discutere sul ruolo".

MIHAJLOVIC - "Mi ha colpito la mentalità. Lui ha vinto molto e sa che per riuscire a farlo non devi mai accontentarti. E’ arrivato qui e, prima ancora dell’esordio, anzi, prima di scendere in campo per il primo allenamento, ci ha detto: io gioco solo per vincere. Ci ha convinti, ci ha dato fiducia".

S.D.




Commenta con Facebook