• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Samuele Dalla Bona su Calcioscommesse, Gattuso, Milan-Roma, Atalanta e futuro

Samuele Dalla Bona su Calcioscommesse, Gattuso, Milan-Roma, Atalanta e futuro

Calciomercato.it ha intervistato l'ex compagno ai tempi del Milan sullo scandalo che ha colpito il calcio italiano


Gennaro Gattuso (Getty Images)
Matteo Zappalà (twitter: MattZappa88)

17/12/2013 14:48

CALCIOSCOMMESSE ESCLUSIVO DALLA BONA GATTUSO BROCCHI MILAN MILAN-ROMA ATALANTA / MILANO - Atalanta, Chelsea, Napoli e Milan, insieme a Cristian Brocchi e Gennaro Gattuso. A Samuele Dalla Bona, ex di diverse squadre di Serie A attualmente svincolato, abbiamo chiesto un parere sul presunto coinvolgimento dei due vecchi compagni in rossonero nella vicenda calcioscommesse, oltre a parlare dell'Atalanta e dei suoi progetti per il futuro.

MILAN-ROMA - "E' stata una partita avvincente. I rossoneri, in ogni caso, fanno sempre meglio in Champions League che in campionato. Forse la Roma meritava qualcosina di più ma la gara è stata molto interessante".

CALCIOSCOMMESSE - "Ho letto anch'io come molti altri il presunto coinvolgimento di Brocchi e Gattuso. La cosa mi stupisce, non avrei mai pensato rientrassero in tutto questo. Gattuso è una brava persona, lo ricordo a Milanello. Mi sembra tutto molto strano, probabilmente ora vogliono tirare dentro tutti nella vicenda. Aspettiamo di conoscere i prossimi dettagli".

ATALANTA - "Stanno facendo un buon campionato, sono una squadra molto 'quadrata', come tutte quelle di Colantuono. Forse manca un po' di qualità, ma sono in una tranquilla posizione di classifica e va bene così. La prossima sfida contro la Juventus? Sarà una gara dura, difficile pensare che i nerazzurri possano fermare la capolista, ma sono convinto che a Bergamo ce la metteranno tutta".

FUTURO - "Sono stato fermo per diverso tempo a causa di problemi in famiglia. Purtroppo in questo modo sono stato un po' dimenticato. E' difficile rientrare in questo mondo una volta che ci si ferma. Ho avuto delle offerte dall'Australia, ma sto ancora valutando. Nel frattempo ho preso anche il patentino di allenatore. Il calcio è un ambiente che mi piace e in futuro mi piacerebbe sicuramente rientrarci, anche se non so ancora in quale veste".

 




Commenta con Facebook