• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > LA MOVIOLA DI CM.IT: Severo il rosso ad Alvarez, netto il rigore su Pandev

LA MOVIOLA DI CM.IT: Severo il rosso ad Alvarez, netto il rigore su Pandev

Tagliavento sanziona un mani a centrocampo dell'argentino. Nessun dubbio sul fallo di Ranocchia


Paolo Tagliavento (Getty Images)
Emiliano Forte

16/12/2013 08:25

MOVIOLA ALVAREZ PANDEV / MILANO – Sedicesimo turno di campionato da segno più per quanto riguarda l'operato dei nostri arbitri. Davvero pochi, infatti, gli episodi contestati sui campi della Serie A. I casi da moviola sono tutti, o quasi, concentrati nel big-match di domenica sera tra Napoli e Inter. Particolarmente polemico con Tagliavento mister Mazzarri, impegnato nella prima da ex al 'San Paolo' dopo il suo trasferimento all'Inter. Non è andata giù in casa nerazzurra la doppia ammonizione all'indirizzo di Alvarez, che ha inevitabilmente condizionato il tentativo di rimonta interista.

 

CATANIA-VERONA 0-0, arbitro Damato 6,5 – Partita a tratti spigolosa ma che rimane sostanzialmente corretta grazie anche ad una direzione convincente. Damato lascia giocare molto senza però lasciarsi sfuggire il controllo del match nei momenti più concitati.

FIORENTINA-BOLOGNA 3-0, arbitro Russo 6 – Non ci sono grosse difficoltà per il fischietto campano in una gara praticamente mai in discussione. Unica dubbio sul risultato di 3-0 per i Viola quando Russo grazia Diamanti che già ammonito commette un brutto fallo su Rossi. Ci stava il secondo giallo per il capitano rossoblu.

LAZIO-LIVORNO 2-0, arbitro Peruzzo 6 – Il match dell'Olimpico non ha offerto episodi di difficile interpretazione, cosa che ha agevolato l'operato di Peruzzo e dei suoi collaboratori. Klose si trova in posizione regolare in occasione delle due reti che hanno deciso l'incontro.

CHIEVO-SAMPDORIA 0-1, arbitro Rizzoli 6,5 – Giornata impegnativa per Rizzoli che in una gara molto combattuta e ricca di ammoniti, si comporta egregiamente senza commettere errori. Da rivedere un fuorigioco fischiato al Chievo su azione di contropiede nel finale. 

GENOA-ATALANTA 1-1, arbitro Banti 6 – Pomeriggio di normale amministrazione per il direttore di gara della sezione di Livorno. Nell'azione che porta al pareggio atalantino nel finale, De Luca si trova in posizione regolare sul cross di Cigarini.

UDINESE-TORINO 0-2, arbitro Irrati 6 – Poche le situazioni dubbie nel corso del match di Udine. E' il minuto 36 quando Di Natale entra in contatto con Vives al limite dell'area granata; Irrati lascia correre ma il fallo sembra esserci. Non c'è fuorigioco di Cerci nell'azione che sblocca la partita, così come scatta da posizione regolare Darmian in occasione del raddoppio. Tornando all'azione de primo gol; lascia qualche dubbio l'intervento si Glik su Naldo che da il via al contropiede vincente.

PARMA-CAGLIARI 0-0, arbitro Tommasi 6 – Partita che si accende nella ripresa quando Tommasi è costretto ad estrarre diversi cartellini per sedare gli animi. Rischia grosso Lucarelli quando al 65' entra in maniera scomposta su Nene'; solo giallo per il difensore di Donadoni.

JUVENTUS SASSUOLO 4–0, arbitro Bergonzi 6 – Proteste degli ospiti nel primo tempo per un presunto  mani di Barzagli in area bianconera. Il tocco c'è ma sembra del tutto involontario e fortuito.

NAPOLI-INTER 4-2, arbitro Tagliavento 5 – Arbitraggio non proprio impeccabile quello del posticipo di scena al San Paolo. Da rivedere il secondo giallo mostrato a Ricky Alvarez per un mani a metà campo nel corso del minuto 72. Sul 2-1 contatto in area partenopea tra Maggio e Palacio, con Tagliavento che non interviene scatenando le proteste nerazzurre. In occasione del 3-1, Dzemaili è in linea con Ranocchia quando parte il tiro di Mertens. Netto il rigore concesso al Napoli per il fallo di Rannocchia su Pandev.




Commenta con Facebook