Breaking News
© Getty Images

Serie A, Cabrini 'frena' i sogni della Juventus

Il commissario tecnico della Nazionale femminile ha parlato anche dell'Italia di Ventura

SERIE A CABRINI JUVENTUS / ROMA - A 'Premium Sport', Antonio Cabrini, ex terzino della Juventus e attuale commissario tecnico della nazionale di calcio femminile ha parlato dell'Italia di Ventura, di Balotelli ("deve decidere se raccogliere quanto ricevuto) e della Juventus ("la Champions è un terno al lotto"). 

ITALIA-SPAGNA - "E' una tappa importante per capire il livello degli azzurri. Ci confronteremo con un nazionale che, se si qualificherà, sarà protagonista ai prossimi mondiali. Magari non saremo al 100% però una vittoria sarebbe importantissima, anche a livello morale".

BALOTELLI - "Dipende solo da lui, conosciamo benissimo le sue qualità e come gioca. Ha avuto tutte le possibilità per emergere adesso deve decidere lui se raccogliere quello che di positivo ha ricevuto".

JUVENTUS E LA CHAMPIONS -  "Ha fatto una grande campagna acquisti, ha preso giocatori determinanti anche a livello internazionale. E’ chiaro che la Champions è sempre un terno al lotto perché ci sono grandi squadre che possono dare sempre fastidio. La mentalità bianconera è quella di vincere in Italia ma anche essere protagonista anche a livello europeo".

NUOVO CABRINI - "E' difficile fare un paragone anche perché è cambiato completamente il mondo del calcio e il gioco. A me piace molto Alex Sandro, come italiani De Sciglio ha fatto un ottimo europeo ma deve venire fuori la sua voglia di emergere. Ci sono tanti talenti italiani che devono essere fatti giocare". 

B.D.S.

Serie A   Juventus  
Calcio, dall'Astana allo Zilina: tutte le Juventus d'Europa
Ecco le 54 squadre campione nel proprio Paese. In Ungheria si decide con lo scontro diretto al fotofinish
Serie A   Juventus   Roma
Roma-Juve, ESCLUSIVO Torricelli: "Niente allarmi. Triplete, si può"
L'ex calciatore è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni
Serie A   Roma   Juventus
Roma-Juventus 3-1: i giallorossi si riprendono il secondo posto
Bianconeri ko e festa Scudetto rinviata a domenica prossima