Breaking News
© Getty Images

Napoli, Marino 'processa' Sarri: "Titolari appannati, doveva accorgersene"

L'ex direttore generale degli azzurri sulla sconfitta contro l'Atalanta

NAPOLI MARINO SARRI TITOLARI / NAPOLI - Pierpaolo Marino analizza a 'sportmediaset.it' la sconfitta del Napoli contro l'Atalanta: l'ex direttore generale del club partenopeo mette anche Sarri sul banco degli imputati per non dare il giusto spazio alle 'seconde linee'. 

In primo piano però c'è una questione mentali: "A livello di rosa le differenze con la Juventus si sono ridotte, il problema è nella mentalità: se perdi punti contro Pescara e Atalanta, il problema è tutto di testa. Il bel gioco da solo non basta. In trasferta il Napoli aveva già destato qualche perplessità in trasferta, ma non mi aspettavo una partita del genere. L'Atalanta ha fatto una grande partita, tatticamente perfetta, ma non c'è dubbio che la prestazione del Napoli sia stata deludente".

Marino assolve Sarri per le dichiarazioni post gara ma non per la gestione della rosa: "Credo che abbia voluto togliere pressione alla sua squadra, ma per portare il Napoli ai livelli che merita bisogna crescere di mentalità. A Bergamo, come a Pescara, è mancato il giusto approccio. La squadra mi è sembrata appannata, Sarri avrebbe dovuto accorgersene e utilizzare quei calciatori che non si sono ancora visti. Rog, ad esempio, è giovane ma è un calciatore importantissimo". 

B.D.S.

Mercato   Napoli  
Napoli, De Laurentiis non molla Sarri: "Sono nelle tue mani"
Napoli, De Laurentiis non molla Sarri: "Sono nelle tue mani"
Il numero uno del club azzurro ha parlato in occasione della cena di fine stagione
Mercato   Napoli   Inghilterra
Calciomercato Napoli, Koulibaly segna e resta azzurro
Calciomercato Napoli, Koulibaly segna e resta azzurro
Il difensore senegalese in gol nell'ultima partita al San Paolo: difficile si muova in estate
Mercato   Napoli  
Calciomercato Napoli, rinnovo Mertens: c'è l'accordo
Calciomercato Napoli, rinnovo Mertens: c'è l'accordo
Incontro a Roma tra De Laurentiis e l'entourage del belga