• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Mazzarri: "Juventus e Napoli realta' consolidate, noi dobbiamo crescere molto per lo

Inter, Mazzarri: "Juventus e Napoli realta' consolidate, noi dobbiamo crescere molto per lo Scudetto"

Il tecnico su Moratti: "Decisivo nella mia scelta, ottima sinergia con Thohir"


Walter Mazzarri (Getty Images)
Marco Di Federico

18/11/2013 10:13

NAPOLI INTER THOHIR MAZZARRI MORATTI / MILANO - Questa sera Walter Mazzarri riceverà il premio "Tommaso Maestrelli" come migliore allenatore della Serie A per il 2013. Un'annata davvero esaltante per il tecnico toscano, che ha centrato prima il secondo posto con il Napoli ed ora sta ricostruendo l'Inter dopo il fallimento della gestione Stramaccioni. "Per me è stata una grande scalata, essere all'Inter è importante. Sono orgoglioso di quanto fatto in carriera, mi sono sempre sudato tutto. A pelle la proposta dell'Inter è quella che mi è piacita di più, il colloquio con Moratti è stato decisivo. - le parole del tecnico a 'Radio Anch'io lo Sport' - Sinceramente essere accostato ad un grande allenatore come Tommaso Maestrelli è un grande orgoglio, abbiamo delle caratteristiche comuni: anche io penso solo al campo, voglio migliorare i miei giocatori tatticamente ma anche nella vita di tutti i giorni. I ragazzi hanno già capito tanto di quello che voglio, sono stati commessi errori di ingenuità e qualche punto per strada lo abbiamo perso, ma stiamo facendo qualcosa di importante".

THOHIR - "Finora non si sono notate differenze nel quotidiano, anche ora Moratti è vicino a noi. C'è un'ottima sinergia tra di loro, non credo saremo isolati nonostante Thohir sia lontano. L'allenatore deve solo fare giocare bene la squadra, per il resto ci pensa la società".

ICARDI - "Anche lui ha avuto grandi problemi fisici, si vede che è un talento ma deve ancora sudare molto per essere paragonato ad un bomber come Milito".

CAVANI - "Nella nostra esperienza a Napoli credo di avere contribuito a valorizzarlo, farebbe sempre comodo ma in questo momento non mi sembra un acquisto che si possa fare".

SCUDETTO - "La Juventus è una squadra consolidata, sono due anni che vince lo Scudetto. Il Napoli ha cambiato allenatore ma ha giocatori abituati a stare in alto. Noi siamo ripartiti da zero, bisogna crescere molto e poi potremo essere competitivi. Non voglio fare pronostici, penso solo alla partita successiva".




Commenta con Facebook