• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Mercato Fiorentina, Montella: "Manca un vice Pizarro, avrei agito diversamente in estate"

Mercato Fiorentina, Montella: "Manca un vice Pizarro, avrei agito diversamente in estate"

L'allenatore viola, pero', ammette: "La squadra e' piu' forte dello scorso anno"


Vincenzo Montella (Getty Images)
Stefano D'Alessio (@SDAlessio)

13/10/2013 10:25

CALCIOMERCATO FIORENTINA MONTELLA INTERVISTA PIZARRO GOMEZ / FIRENZE - Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina, ha rilasciato una lunga intervista a 'La Nazione'. Queste le sue parole:

ROSA - "Siamo più forti dell’anno scorso, l’ho detto, il problema è che magari si sono rinforzati anche gli altri. Questo si vedrà alla fine. Sono contento della squadra che ho. Forse io avrei fatto qualcosa di diverso, ma bisogna tenere conto del budget. E comunque certe considerazioni si fanno meglio se il portafoglio è il proprio. Per non creare equivoci: tutto è stato fatto in sintonia".

VICE PIZARRO - "Non c’è un vice Pizarro vero e proprio".

MARIO GOMEZ - "Un grande giocatore. E una persona umile. A Moena c’è stata una pausa nel ritiro e l’ultimo giorno tutti hanno lasciato la tuta in camera per farla lavare ai magazzinieri. Lui se l’è portata a casa e ci ha pensato da solo. Mario Gomez, dico, eh. Un problema il suo stipendio? Ogni giocatore dovrebbe essere contento di avere uno come Mario in squadra. E poi può essere uno stimolo: per guadagnare come lui basta vincere quanto lui".

RINNOVO DEL CONTRATTO - "Mi ha convinto il feeling con la società, insieme alla possibilità di lavorare con Pradè e Macia. Era stata progettata ed è nata una Fiorentina più forte dello scorso anno. Clausole nel mio contratto? Qualcosa c’è, ma niente d’importante. Tranquilli, il Chelsea non mi chiamerà mai… Viste le statistiche degli allenatori licenziati, dovrò semmai preoccuparmi di conservare il posto".

FIORENTINA PUNTO DI ARRIVO - "Cognigni
ha detto che Firenze non è un punto di arrivo? Credo che la valutazione sia stata onesta, nel senso che nel calcio la differenza viene fatta anche dai budget a disposizione per costruire una squadra".

BORJA VALERO - "Intelligenza calcistica superiore, può giocare dappertutto. In un certo senso mi ricorda Totti".




Commenta con Facebook