• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Torino > Torino-Juventus, Cairo rincara la dose: "Presi in giro, Conte si arrampica sugli specchi"

Torino-Juventus, Cairo rincara la dose: "Presi in giro, Conte si arrampica sugli specchi"

Il presidente granata torna sulle polemiche con la 'Vecchia Signora' dopo l'errore arbitrale nel derby


Urbano Cairo (Getty Images)
Stefano D'Alessio (@SDAlessio)

30/09/2013 13:31

TORINO CAIRO CONTE JUVENTUS DERBY ERRORE ARBITRALE / TORINO - Urbano Cairo, presidente del Torino, ritorna a mente fredda sull'errore arbitrale che ha deciso il derby contro la Juventus e sulle successive schermaglie dialettiche tra le due società.

Queste le sue dichiarazioni rilasciate all'Adnkronos: "Purtroppo siamo stati penalizzati nel derby, ma ora dobbiamo andare avanti e giocare. Chiedo che ci sia più attenzione verso di noi. Conte? Arrampicarsi sugli specchi è la cosa che fa più arrabbiare. Conte è un bravo allenatore e non ha bisogno di attaccarsi a queste cose. Ho rispetto di Conte, della sua squadra e degli arbitri ma sentirsi presi in giro non va bene. Quello che è successo nel derby si è visto. Era una partita molto tattica, con la Juve che ha creato una sola occasione nitida, quella di Giovinco e poi il gol in fuorigioco, questo è stato quello che ha fatto la Juve. Noi non abbiamo creato palle gol, ma è stata una partita molto tattica con la ricerca da parte di entrambe le squadre nel non dare vantaggi all'altra, sono partite non belle ma sono dei derby".

BILANCIO STAGIONALE - "Del gol in fuorigioco dispiace molto, siamo sfortunati, perché abbiamo gia avuto tre situazioni importanti di penalizzazione, peraltro con arbitri bravi. Non si può dire che Mazzoleni, Massa e Bergonzi non siano bravi e la schiera di assistenti lo è altrettanto. Il fuorigioco è evidente, non millimetrico, era di mezzo metro e molto visibile. Su sei partite siamo stati penalizzati in tre, è una cosa pesante ma ho molta fiducia nel fatto che le cose vengano fatte bene, in modo equilibrato e mi appello al fatto che cia sia maggiore attenzione anche per noi. Alla fine sono 4 punti persi, tra il gol in fuorigioco dell'Atalanta, la situazione di Larrondo e il gol della Juve".

CLICCA QUI PER LEGGERE L'INTERVISTA ESCLUSIVA A MONDONICO SULLE POLEMICHE POST-DERBY




Commenta con Facebook