• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > LA MOVIOLA DI CM.IT: Pogba segna con Tevez in fuorigioco, generoso il rigore su Toni

LA MOVIOLA DI CM.IT: Pogba segna con Tevez in fuorigioco, generoso il rigore su Toni

Male Mazzoleni in Torino-Juventus, pasticcio a Bergamo


Prova insufficiente di Mazzoleni (Getty Images)
Emiliano Forte

30/09/2013 07:45

MOVIOLA TEVEZ TONI / MILANO – Sesta giornata di campionato piuttosto movimentata dal punto di vista arbitrale. Si contano, infatti, diversi episodi che hanno lasciato spazio a lunghe discussioni nei dopo partita. Si parte dalla tanto chiacchierata azione che porta al gol di Pogba nel derby di Torino fino al rigore /non rigore del match tra Atalanta e Udinese. Recriminano anche il Genoa che contro il Napoli avrebbe potuto beneficiare di un tiro dal dischetto e il Livorno che si sente penalizzato da un rigore dubbio concesso al Verona sul risultato di 1-1.


GENOA-NAPOLI 0-2, arbitro Damato 5,5 – Tutto tranquillo per il direttore di gara fino al 68esimo minuto quando ferma Gilardino lanciato a rete per un fuorigioco che non c'è. Nell'azione inoltre l'attaccante rossoblu' subisce l'intervento irregolare di Cannavaro; il fallo era da rigore.

MILAN-SAMPDORIA 1-0, arbitro Peruzzo 5,5 – Due soli episodi da rivedere nell'arco dei novanta minuti. Il primo è un intervento di Zapata che in scivolata va su Sansone appena prima dell'area di rigore. Il difensore del Milan in questo caso tocca la palla ma colpisce anche l'avversario quindi ci poteva stare il fallo più l'ammonizione. L'altro episodio è un offside fischiato a Zaccardo in un'azione di contropiede nel corso della ripresa; la sensazione è che la sua posizione fosse regolare.

TORINO-JUVENTUS 0-1, arbitro Mazzoleni 5 – La prestazione del fischietto di Bergamo è macchiata da due decisioni che poi si sono dimostrate errate. La più discussa è il gol assegnato alla Juventus viziato da una posizione di fuorigioco di Tevez. L'azione nasce da un angolo sul quale Bonucci arriva prima di tutti e colpisce di testa; sulla traiettoria della palla c'è Tevez che si libera dall'avversario all'ultimo istante e devia la palla sulla traversa. Sul rimbalzo il più lesto è Pogba che sempre di testa insacca. Le immagini al rallenty mostrano che al momento del tocco di Bonucci, l'Apache era al di là dei difensori granata. Altro episodio discusso è l'intervento da dietro di Immobile sulla caviglia di Tevez nel corso del primo tempo. Un tackle molto duro e fuori tempo che meritava il rosso.

CATANIA-CHIEVO 2-0, arbitro Guida 6 – Direzione sufficiente fatta eccezione per un contatto tra Legrottaglie e Pellissier in area etnea che poteva essere giudicato con maggiore severità.

SASSUOLO-LAZIO 2-2, arbitro Banti 5,5 – Sul risultato di 2-1 per la Lazio, c'è un contatto in area biancoceleste tra Ciani e Berardi che lascia qualche dubbio. Il giocatore del Sassuolo riesce ad anticipare l'avversario ma viene toccato dal difensore laziale che si allunga nel tentativo di prendere la palla. Berardi si lascia un po' andare ma il tocco di Ciani c'è e poteva essere sanzionato.

VERONA-LIVORNO 2-1
, arbitro Tommasi 5 – Arbitraggio che non ha convinto a pieno. Manca il secondo giallo per Hallfredson ad inizio ripresa per un fallo tattico su Schiattarella. Inoltre il fallo su Luca Toni da cui nasce il rigore che decide la gara non è chiarissimo. La sensazione è che Tommasi sia stato di manica larga nel giudicare l'accaduto.

ATALANTA-UDINESE 2-0, arbitro Giacomelli 5 – La seconda frazione inizia con un episodio molto singolare: si tratta del rigore prima assegnato all'Udinese e poi tramutato in punizione per l'Atalanta dopo un confronto tra Giacomelli ed il suo assistente Faverani. Ricostruendo l'accaduto, in un primo momento l'arbitro ferma il gioco per una trattenuta di Stendardo su Danilo; fallo e calcio di rigore affidato a Di Natale. Poco prima della battuta, Faverani segnala un fuorigioco proprio di Danilo sugli sviluppi della stessa azione. Anche se l'offside ci poteva stare rimane poco convincente la scelta di ritrattare una decisione a distanza di diversi minuti.

CAGLIARI-INTER 1-1, arbitro Rocchi 6 – Controlla con polso una gara piuttosto spigolosa ricorrendo a diverse ammonizioni. Giusta la decisione di annullare la rete messa a segno da Pereira nel corso del minuto 60; nell'azione Kovacic commette fallo su Astori.

ROMA-BOLOGNA 5-0, arbitro Russo 6 – Visto il risultato praticamente mai in discussione, la serata per il direttore di gara non va al di là dell'ordinaria amministrazione.

 




Commenta con Facebook