• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, Hamsik ci crede: "Juventus favorita, ma puo' essere il nostro anno. La Champions...

Napoli, Hamsik ci crede: "Juventus favorita, ma puo' essere il nostro anno. La Champions..."

Lo slovacco sul Pallone d'Oro: "Devo vincere prima qualcosa con la squadra"


Marek Hamsik (Getty Images)
Marco Di Federico

16/09/2013 07:49

NAPOLI SCUDETTO CHAMPIONS LEAGUE JUVENTUS HAMSIK / NAPOLI - In attesa della Roma, impegnata stasera nel posticipo di Parma, il Napoli è in testa alla classifica da solo. Via Mazzarri e Cavani, dentro Benitez e Higuain: gli azzurri sembrano essere ancora più forti. Ne è convinto Marek Hamsik, inatteso capocannoniere della Serie A con 4 gol. "Questo potrà essere l'anno buono per noi - esordisce lo slovacco a 'La Gazzetta dello Sport' - Ci sono sei squadre con possibilità più o meno simili di vincere. L'Inter ha fatto un grande affare prendendo Mazzarri; la Fiorentina un grande mercato; il Milan c'è tutti gli anni. Noi forse abbiamo qualcosa in più e abbiamo la consapevolezza di poter vincere. La Juve è ancora favorita, comunque. Lo scorso anno abbiamo lottato fino a 6-7 partite dalla fine, adesso vogliamo migliorarci e, dunque, vincere il titolo. Il primo posto è importante, significativo per quelle che dovranno essere le nostre ambizioni. Ci dà fiducia e ci consente di continuare a ragionare da grande squadra". 

JUVENTUS - "Vivendo a Napoli è normale che si venga contagiati dalla antipatia della gente per la Juve. Certo, non posso dire che si tratti di una partita come tutte quante le altre, la tensione dell'ambiente la avvertiamo tutti". 

PALLONE D'ORO - "E perché no? Sarà importante, tuttavia, vincere prima qualcosa con la squadra, magari lo Scudetto o la Champions. Dopodiché ne potremo riparlare, le due cose vanno di pari passo, ma prima deve fare bene il Napoli". 

CHAMPIONS - "È difficile, ma sono fiducioso. Anche due anni fa finimmo in un girone infernale con Bayern, Manchester City e Villarreal, eppure ci qualificammo per gli ottavi. Ora più di allora mi sento di dire che ce la possiamo giocare con tutti". 




Commenta con Facebook