• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Alessio Sestu sul futuro

Alessio Sestu sul futuro

Il centrocampista in scadenza di contratto con il Sienza in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Alessio Sestu (Getty Images)
Giorgio Elia

28/06/2013 11:25

MERCATO PALERMO ESCLUSIVO SESTU/PALERMO - "Ho raggiunto la Serie A negli anni con sacrificio e non nascondo che mi piacerebbe poter proseguire la mia carriera in questa categoria. Questo tipo di discorso andrebbe ad annullarsi però davanti alla prospettiva di giocare con la maglia del Palermo, considerata l'importanza della piazza e di una società ambiziosa come quella rosanero". Alessio Sestu prova a fra chiarezza sul suo avvenire in una intervista esclusiva con Calciomercato.it. "Il Livorno? Esistono delle situazioni molto interessanti relative a club della massima serie. Penso di aver raggiunto la giusta maturità dal punto di vista calcistico e insieme al mio procuratore prenderemo la scelta migliore per il mio futuro" prosegue il centrocampista in scandenza di contratto col Siena

PERINETTI - Lo stesso centrocampista bianconero parla poi del consigliere d'amministrazione del club siculo Giorgio Perinetti: "La stima del direttore fa sicuramente piacere considerato che mi porto dietro ricordi molto belli dell'esperienza vissuta insieme, con la grande vittoria del campionato con il Siena con Conte in panchina - prosegue Sestu a Calciomercato.it - Poter lavorare con lui è sicuramente un aspetto importante e piacevole, ma al momento credo sia prematuro poter dire qualcosa di più a riguardo non essendoci nulla di concreto. Lui sa come si vincono i campionati e quali siano gli aspetti importanti per affrontare un torneo di serie B, motivo per il quale la sua conferma rappresenta sicuramente un punto di partenza importante per il Palermo".

GATTUSO-CONTE - Un filo sottile a legare il nome di Gennaro Gattuso e quello di Antonio Conte considerata la poca esperienza maturata dal nuovo tecnico del Palermo nelle sue nuove vesti professionali, la stessa che aveva accompagnato l'allenatore bianconero agli inizi della sua carriera. Sestu guidato proprio da Conte nella stagione della vittoria del campionato cadetto da parte del Siena, esprime con chiarezza il suo pensiero a riguardo: "Credo sia giusto evitare dei paragoni tra calciatori così come tra tecnici, considerato che ognuno ha il suo modo di approcciarsi alla professione - spiega il centrocampista romano ai nostri microfoni -  Personalmente è stato un grande onore poter esser guidato da un tecnico come Conte che aveva fatto vedere grandissime cose nella sua carriera da calciatore. La stessa cosa si può sicuramente dire per quanto riguarda Gattuso, con un calciatore che può solo trarre giovamento dall'esperienza di chi ha vinto così tanto sul campo. La scelta di Gattuso credo sia stata la più azzeccata per una piazza importante come quella di Palermo".

SIENA - Sestu con le valigie in mano dunque pronto a lasciare Siena dopo tre stagioni importarti, che lo hanno visto protagonista anche nel campionato di massima serie. L'esterno romano regala il suo pensiero nei confronti della formazione toscana, il cui futuro è ancora appeso a un filo per i problemi finanziari legati alla situazione del Monte dei Paschi: "Il dispiacere per la situazione poco chiara nella quale è piombato il Siena è veramente tanto. Ho vissuto anni importanti con la maglia bianconera per una piazza che merita assolutamente di poter vedere la propria squadra iscritta al campionato cadetto. In questo momento facciamo tutti il tifo per il Siena con la speranza che la vicenda possa avere un lieto fine".

TROIANIELLO E DI GENNARO - Dopo quello di Embalo, il Palermo ha ufficializzato nella giornata di ieri un nuovo arrivo. Si tratta di Gennaro Trianiello esterno offensivo prelevato dal Sassuolo rientrato nell'operazione che ha visto il centrocampista Jasmin Kurtic compiere il percorso inverso. Sestu regala ai tifosi del Palermo il suo pensiero sull'ultimo arrivato al club del patron Zamparini, spostando poi l'attenzione su un altro calciatore vicinissimo al matrimonio con i rosanero: "Gennaro è un giocatore importante per il campionato cadetto. Lui ha dalla sua una grande esperienza maturata in questa categoria che lo ha visto primeggiare negli ultimi anni con il Siena prima e il Sassuolo poi. Il Palermo garantendosi le sue prestazioni ha messo a segno un buon colpo e sono convinto che Gennaro saprà ricambiare al meglio la fiducia concessa dal club - continua Sestu a Calciomercato.it -  Di Gennaro? Ho giocato con lui alla Reggina e sono rimasto meravigliato dalle grandissime doti tecniche in suo possesso. La sua definitiva esplosione non è avvenuta solo per qualche problema fisico di troppo, ma se dovesse riuscire a trovare la giusta continuità e condizione fisica è sicuramente un talento al quale la serie B potrebbe anche star stretta".

TERZI E BOLZONI - Tra Palermo e Siena potrebbe aprirsi una vera e propria tratta di mercato, con diversi giocatori dei bianconeri che potrebbero accasarsi al club rosanero in vista della prossima stagione. Il direttore Perinetti avrebbe infatti posato gli occhi anche su Claudio Terzi e Francesco Bolzoni, giocatori da lui ben conosciuti per l'esperienza condivisa proprio nel club toscano: "Bolzoni è un ragazzo che deve ancora esprimere al meglio tutte le sue potenzialità - conclude Sestu a Calciomercato.it -  ma che ha già fatto intravedere ottime cose nel campionato di serie A. Per il campionato di serie B può sicuramente esser un grandissimo acquisto. Per Terzi parla la sua carriera e quanto fatto sul campo. Il suo habitat naturale è sicuramente la serie A considerata l'esperienza e le doti difensive, motivo per il quale il Palermo metterebbe a segno veramente un grandissimo colpo nel caso in cui dovesse riuscire a portarlo in Sicilia. Terzi rappresenterebbe il punto fermo sul quale costruire la risalita della squadra nella massima serie".




Commenta con Facebook