• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Vidal da scudetto, Sorrentino cade sul piu' bello

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Vidal da scudetto, Sorrentino cade sul piu' bello

Top e Flop della 32esima giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Erik Lamela (Getty Images)
Emiliano Forte

16/04/2013 07:46

PAGELLONE, VIDAL SORRENTINO / MILANO - Quando mancano sei giornate al termine, la Juventus guadagna altri due punti sul Napoli grazie al due a zero dell'Olimpico contro la Lazio. Il grande protagonista del posticipo del lunedì è stato Arturo Vidal che, al rientro dopo la squalifica in Champions, per l'occasione ha indossato i panni dello spietato goleador. Nella squadra di Petkovic, molto deludente la prova del 'Profeta' Hernanes, apparso poco ispirato e mai in partita. In vetrina nel 32esimo turno Serie A anche le prodezze di due giovani talenti in cerca di conferme come Lamela e Muriel. Entrano di diritto nella speciale classifica dei flop invece la prova incolore del milanista Robinho e quella tutt'altro che convincente dell'interista Kuzmanovic. Incredibile l'errore di Sorrentino che con un intervento suicida offre su un piatto d'argento il pallone dell'1-1 al bolognese Gabbiadini.


TOP

5.Lamela (Roma) – Ottima partita la sua. Si muove bene sul versante destro dell'attacco romanista offrendo spesso e volentieri giocate di gran classe che danno imprevidibilità al gioco giallorosso. Che dire del sinistro magico che regala i tre punti ai suoi. Sublime. VOTO 7

4.Pogba (Juventus) – Il francesino, protagonista di una gara gagliarda arricchita da qualche giocata delle sue, sembra sempre più destinato ad occupare un ruolo importante nello scacchiere di Conte. Veterano dentro. VOTO 7,5

3.Pinilla (Cagliari) – E' vero, sul rigore conquistato e poi trasformato, si lascia cadere ingannando l'arbitro. Ma non si può negare che il suo ingresso ha aumentato di molto l'incisività dell'attacco rossoblu'. Spietato. VOTO 7,5

2.Muriel (Udinese) – Due reti ed una serie di giocate da giocatore di categoria superiore. E' lui a fare la differenza nella sfida contro il Parma. Funambolo. VOTO 8

1.Vidal (Juventus) – Oltre al suo consueto e preziosissimo lavoro in mezzo al campo risulta decisivo anche in zona gol; prima trasforma un calcio di rigore poi, sfruttando un rimpallo favorevole, anticipa tutti, Marchetti compreso, e manda la Juventus a +11 sul Napoli. Furia tricolore. VOTO 8



FLOP

5.Robinho (Milan) – Non incide sulla partita risultando spesso poco utile alla manovra rossonera. Si prende anche il lusso di commettere errori che non ti aspetteresti mai da uno della sua classe e della sua esperienza. Irritante. VOTO 5

4.Balzaretti (Roma) – Gioca in un ambiente, quello granata, che non gli ha mai perdonato il 'tradimento' ai tempi del passaggio in bianconero. Ma l'inizio non è traumatico anzi, al 21esimo minuto regala ad Osvaldo l'assist che vale il vantaggio giallorosso con un perfetto cross dalla sinistra. Poi con il passare dei minuti, Cerci lo mette sempre più in difficoltà con le sue improvvise accelerazioni. Alla fine perde lucidità e raccoglie anche il secondo giallo per un fallo ai danni dello stesso numero 11 granata. Frustrato. VOTO 4,5

3.Kuzmanovic (Inter) – Chiamato a sostituire Gargano, il centrocampista serbo è praticamente nullo in fase di interdizione. E' lui che ripiega con colpevole ritardo nell'azione che porta al secondo gol di Pinilla. Non lascia il segno neanche in fase di costruzione. Disorientato. VOTO 4,5

2.Hernanes (Lazio) – In mediana è accerchiato dal fitto centrocampo bianconero e non riesce a sviluppare il suo gioco. Per tutto il primo tempo vaga alla ricerca della posizione più consona senza esito alcuno. Petkovic lo lascia negli spogliatoi dopo i primi 45 minuti. Fantasma di se stesso. VOTO 4,5

1.Sorrentino (Palermo) – Il clamoroso errore che regala a Gabbiadini la palla dell'1-1 oltre a compromette la gara, rende ancora più ardua la già difficile rincorsa alla salvezza.




Commenta con Facebook