Breaking News
© Getty Images

Milan, Mr. Bee Taechaubol: "Potevo prendere altri club, ma ho scelto il massimo"

Il broker thailandese racconta l'incontro con Berlusconi e sprona i tifosi

MILAN BEE TAECHAUBOL BERLUSCONI / MILANO - E' un momento molto particolare per le news Milan: Silvio Berlusconi e Mr. Bee Taechaubol hanno ieri raggiunto l’accordo per la cessione del 48% delle quote del Milan al broker thailandese. Il nuovo azionista rossonero, intervistato da 'La Repubblica', ha parlato di questa nuova avventura: "Non sarà la fine dell’era Berlusconi, il presidente ha fatto grande il Milan e il club resterà sempre legato a lui e questa trattativa sofferta è la dimostrazione di quanto la società gli stia a cuore. Il Milan ha un’anima profondamente italiana, è un marchio d’eccellenza e deve rimanere così. Abbiamo deciso di investire mantenendo la vecchia dirigenza perché io sono un investitore e non voglio fare il presidente; non toccheremo figure importanti come Galliani e Barbara Berlusconi. L’ad ha fatto sempre un grandissimo lavoro".

Taechaubol si è poi soffermato anche sull’ipotesi di un’entrata in società di Maldini: "Le leggende sono una risorsa e un modello per i piccoli, vedremo cosa fare sempre tenendo conto che il bene del Milan viene prima di tutto". In vista della prossima stagione in ottica calciomercato, Mihajlovic pare ormai vicino a sedersi sulla panchina rossonera: "La squadra non può più aspettare, serve una persona capace di vincere subito - continua Mr. Bee -. Cannavaro? E’ un amico. Ora il Milan deve assolutamente tornare sul tetto del mondo. Servirà una grande programmazione per superare i problemi finanziari e per riportare in alto il club; se non c’è programmazionE tutto si esaurisce subito".  Il nuovo socio di Berlusconi per il Milan ha raccontato come è venuto in contatto con il patron rossonero: "Ho sempre viaggiato molto e sono entrato nel calcio con Gls, conoscendo tanti fuoriclasse come Cafu, Cannavaro, Figo, Seedorf, Schevchenko e Zanetti. Poi del Milan ho parlato con Rotschild e da lì è arrivato il contatto con Berlusconi. Ci siamo incontrati ad Arcore il 10 dicembre, poi a gennaio e a marzo e tra di noi c’è stato subito feeling. Il Milan ha grandi margini di incremento, nonostante sia già un emblema del calcio italiano nel mondo".

Chiusura sui tifosi e su quello che farà per renderli felici: "Devono tornare a sognare hanno perso un po’ d’entusiasmo, ma in un anno si può tornare a vincere. Chiuderemo presto la trattativa col Milan, che è il massimo. Potevo prendere tre club di Premier League, ma ho sempre desiderato solo il Milan. Vorrei riportarlo alla gloria vincendo subito campionato e Champions". 

 

Mercato   Milan   Atalanta
Calciomercato Milan, visite mediche per Kessie
Calciomercato Milan, visite mediche per Kessie
Dopo Musacchio i rossoneri pronti a chiudere un altro colpo
Mercato   Milan   Roma
Calciomercato Milan, sogno Nainggolan: la situazione
Calciomercato Milan, sogno Nainggolan: la situazione
Per il centrocampista belga della Roma bisogna battere una folta concorrenza
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, Tare: "Keita-Biglia? I matrimoni si fanno in due"
Calciomercato Milan, Tare: "Keita-Biglia? I matrimoni si fanno in due"
Il dirigente della Lazio ha parlato dei due calciatori accostati ai rossoneri