• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Samuele Dalla Bona su Scudetto, Conte e futuro

Samuele Dalla Bona su Scudetto, Conte e futuro

Calciomercato.it ha intervistato l'ex centrocampista di Chelsea, Milan, Napoli e Bologna


Tifosi del Chelsea (Getty Images)
Federico Scarponi

18/03/2013 18:39

MERCATO JUVENTUS ESCLUSIVO DALLA BONA SFOGO CONTE CAMPIONATO FUTURO / ROMA - Atalanta, Chelsea, Milan, Bologna, Lecce, Sampdoria, Napoli. Queste soltanto alcune delle prestigiose casacche indossate da Samuele Dalla Bona durante la sua carriera. Attualmente svincolato, il centrocampista veneto classe 1981, è intervenuto ai microfoni di Calciomercato.it per fare un punto sul campionato e per dire la sua sullo sfogo di Antonio Conte dopo la gara di Bologna. Insultato, il tecnico bianconero ha infatti espresso il desiderio di andare a lavorare all'estero: una soluzione che per i suoi positivi trascorsi, l'ex mediano rossonero consiglierebbe a molti tesserati...

SCUDETTO E PODIO - "Sono tifoso juventino, per cui mi auguro che i bianconeri possano conquistare lo scudetto - ha affermato Dalla Bona in esclusiva a Calciomercato.it - Hanno un buon vantaggio ma come abbiamo visto in passato, fino alla fine non si può mai abbassare la guardia. Conte lo sa bene, è un tecnico eccellente, un predestinato. Centrare il secondo titolo consecutivo sarebbe davvero tanta roba. Per quel che riguarda le altre due posizioni di vertice, la lotta è apertissima. Il Milan sta facendo davvero bene. Dopo le cessioni eccellenti, c'era tanto scetticismo. Ma in grandi club come quello rossonero è difficile che si sbaglino certe mosse. La decisione di svecchiare il parco giocatori sta dunque pagando, dopo un fisiologico periodo di rodaggio. E' chiaro però che senza Ibra e Thiago Silva l'obiettivo non possa essere lo scudetto. Il Napoli, invece, è tornato a vincere contro l'Atalanta ma nonostante sia una grande squadra, sembra sempre perdersi nel momento topico della stagione. Gli azzurri sono troppo dipendenti dal rendimento di Cavani, Hamsik e Pandev e potrebbero risentire della pressione del 'Diavolo' che ha solo due punti di ritardo. Per questo ritengo il Milan leggermente avvantaggiato. Ovviamente non scordiamoci della Fiorentina di Montella che gioca un gran calcio. Staremo a vedere, sarà una bellissima battaglia fino all'ultima giornata".

LO SFOGO DI CONTE - "Avendo giocato a Bologna e conoscendo la correttezza dei suoi tifosi, non mi sarei mai aspettato che potesse accadere una cosa del genere. Capisco lo sfogo di Conte, è comprensibile. C'è sempre molta tensione in Italia, troppo casino. Ogni tifoseria odia l'altra, questo tipo di cose in Inghilterra non succedono. Se nel 2002 non mi avesse cercato una squadra del calibro del Milan, non avrei mai e poi mai lasciato il Chelsea e la Premier League per tornare in Italia. Lì non ci sono ritiri, non c'è tutta questa pressione. E' un'esperienza che assolutamente non posso che consigliare a chiunque". 

FUTURO - Terminata lo scorso giugno l'esperienza al Mantova, Dalla Bona non è ancora riuscito a trovare una nuova squadra: "Tuttora sono svincolato. Sono stati sei mesi difficili per me, non so neanche io cosa fare. Non ho ricevuto proposte soddisfacenti e non è facile accontentarsi dopo aver giocato per squadre come Chelsea, Milan e Napoli. Aspetto con fiducia che qualcosa si smuova, non mi sono dato alcun termine. Per il momento non ho ancora preso in considerazione l'ipotesi di smettere".  

 

 




Commenta con Facebook