• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Barcellona-Milan, Tassotti: "Niang centravanti. E' la partita dei sogni"

Barcellona-Milan, Tassotti: "Niang centravanti. E' la partita dei sogni"

Il vice allenatore rossonero ha parlato a pochi minuti dal fischio d'inizio della partita


Mauro Tassotti (Getty Images)
Matteo Torre (Twitter: @torrelocchetta)

12/03/2013 21:21

BARCELLONA MILAN TASSOTTI PREPARTITA NIANG / BARCELLONA (Spagna) - Sta per cominciare Barcellona-Milan. Ecco le dichiarazioni di Mauro Tassotti ai microfoni di 'Sky Sport': "Questa partita è importante: non ci sono ancora tanti spettatori, ma a breve arriveranno e sarà una bella serata. Quando un calciatore inizia questa professione sogna di giocare una partita del genere: è una gara che si sogna per tutta una vita. Dobbiamo ripetere la gara dell'andata, loro cercheranno di giocare più velocemente, ma il campo era bagnato anche a 'San Siro'... dovremo cercare di difendere e di essere pericolosi in contropiede. Dovremo difenderci alti, non di fronte all'area di rigore. Niang prenderà il posto di Pazzini oggi, con Boateng nel suo ruolo delle ultime partite. Ci serve un giocatore capace di tenere palla e allungare la loro difesa: Niang ha queste caratteristiche. Negli spazi potrà far valere la sua velocità".

ROBINHO - "Se abbiamo pensato a lui? Abbiamo pensato a tante cose. Quando abbiamo avuto la certezza dell'assenza di Giampaolo, abbiamo optato per i calciatori con più minuti nelle gambe".

CONSTANT - "Lui al posto di De Sciglio? Una scelta d'esperienza e di fisico. All'andata ha giocato benissimo, e ultimamente ha giocato meno per un problema, quindi è riposato: è rientrato venerdì scorso ed è un sinistro naturale".

ATMOSFERA - "E' bella, la partita si sente già da qualche giorno: pensiamo a questa gara dal triplice fischio di Genova. Finalmente è arrivata l'ora di giocare, almeno passa in fretta (ride, ndr)".




Commenta con Facebook