• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-BORUSSIA MOENCHENGLADBACH

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-BORUSSIA MOENCHENGLADBACH

Dominguez e Ter Stegen non ci sono, Candreva e Gonzalez ne approfittano. La Lazio passa con i due centrocampisti sugli scudi.


Antonio Candreva (Getty Images)

21/02/2013 22:20

 

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-BORUSSIA MOENCHENGLADBACH / ROMA – La Lazio domina, vince e convince. Approfittando della difesa da horror dei tedeschi, gli uomini di Petkovic ipotecano la qualificazione agli ottavi già nel primo tempo grazie alle reti di Candreva e Gonzalez, bravi ad approfittare delle indecisioni di Dominguez, Ter Stegen e compagni. Nel Borussia si salvano solo Herrmann e Younes, mentre, nella Lazio, rimandati uno spento Hernanes, Konko e Lulic.

LAZIO

Marchetti 6 – Dopo 80 minuti da spettatore, compie un unico buon intervento sul tiro di De Jong. Per il resto si vede solo per qualche rimessa dal fondo.

 

Konko 5,5 –Younes, con la sua grande rapidità, lo mette in difficoltà più volte. Fortunatamente per lui è entrato solo al 51'.


Biava 6 – Ordinaria amministrazione contro un Borussia rinunciatario per quasi tutto l’incontro.


Cana 6,5 – Sempre preciso e sicuro in chiusura. Buona prova d’esperienza.

 

Radu 6,5 – Attento dietro e pericoloso quando avanza. Un suo tiro velenoso dalla distanza, infatti, propizia il 2 a 0.

 

Ledesma 6 – Sale in cabina di regia e dirige bene le operazioni senza strafare.


Candreva 7,5 – Sfrutta alla grande la dormita di Dominguez e con freddezza davanti al portiere sigla l'1 a 0. Quasi 90 minuti trascorsi su e giù per la fascia da vero e proprio dominatore della sua corsia. Il migliore. Dal 81’ Pereirinha s.v. –


Gonzalez 7 – Raddoppia, si propone in avanti e pressa. Bravo a seguire l’azione e ribattere in rete la respinta corta di Ter Stegen per il 2 a 0. Rete che corona una grande prestazione. Generosissimo. Dal 69’ Onazi 6,5 – Entra con decisione strappando gli applausi del pubblico con diverse buone giocate in mezzo al campo.

 

Hernanes 5 – Dopo 40 minuti trascorsi completamente fuori dal gioco, lancia qualche segnale di ripresa sul finire del primo tempo, ma anche nella seconda frazione non brilla. Qualche passaggio semplice semplice e poco di più.

 

Lulic 5,5 – Come Konko va in difficoltà negli ultimi minuti dopo una gara sicuramente non esaltante.

 

Floccari 6 – Tanto pressing e gioco di sponda, anche se non riesce pungere nella zona calda. Dal 78’ Kozak s.v. –

 

All. Vladimir Petkovic 7 Squadra solida e praticamente mai in difficoltà. Gioca per vincere e nella prima frazione dà l’idea di poter portare pericoli in avanti in qualsiasi momento. Qualche piccola sbavatura nel finale, ma la qualificazione è ormai cosa fatta.

 

BORUSSIA MOENCHENGLADBACH

 

Ter Stegen 4,5 – Dopo il gol di Candreva, sul quale ha poche colpe, si intimorisce come tutto il reparto arretrato e prima rischia di combinare un pasticcio pressato da Floccari, poi si rende protagonista di diversi interventi piuttosto insicuri come quello che, respinto sui piedi di Gonzalez, costa il 2 a 0.

 

Jantschke 5,5 – Qualche piccolo affanno in avvio, poi recupera e limita abbastanza bene un Lulic sicuramente non imprendibile.


Stranzl 4,5 – Pesa soprattutto la prestazione dei primi 45 minuti. Lento con la palla tra i piedi e disattento in occasione del 2 a 0 quando, indietreggiando, lascia tirare da solo Radu. 

 

Dominguez 4 – Non è un regista e si vede. Macchinoso e spesso superficiale, mette in mostra tutti i suoi limiti in fase di impostazione al 10’ quando, facendosi soffiare ingenuamente la palla da Candreva, regala l’1 a 0 alla Lazio. Errore grave che spegne le speranze di rimonta dei suoi.

 

Wendt 4,5 –  Candreva lo supera regolarmente quando lo punta e la marcatura su Gonzalez in occasione del 2 a 0 è a dir poco allegra. Tutt’altro che un muro.

 

Cigerci 5 – Anonimo come tutto la mediana tedesca. Prova a farsi vedere soprattutto usando il fisico, ma il centrocampo è dominato dai biancocelesti. Dal 69’ Hanke 5,5 – Entra nel momento del forcing finale tedesco. Ci mette impegno, ma non porta i frutti sperati.

 

Marx 5 – Gioca molti palloni e prova a dirigere la manovra, ma è spesso impreciso e perde nettamente il duello con i diretti avversari biancocelesti. Dal 82’ Xhaka s.v. –

 

Nordtveit 5 -  Prova a dare quantità in mezzo al campo, ma viene fuori solamente quando ormai la qualificazione è compromessa.

 

Herrmann 6 – Pressa, corre e cerca di trascinare i suoi. Fa quello che può in un attacco spento. L’unica luce in un Borussia completamente assente.


De Jong 5,5 – Prova a fare a sportellate tra i due difensori laziali e dopo tanti minuti trascorsi nell'ombra sembra rianimarsi a 10 dal termine. Troppo poco.


Arango 5 – Si piazza sulla trequarti e prova soprattutto lanci che risultano poco pericolosi. Una botta presa in avvio lo condiziona ed è costrutto ad uscire nella ripresa senza aver combinato praticamente nulla. Dal 51’ Younes – Rapido e bravo palla al piede, si libera facilmente in un paio di occasioni di Konko creando qualche pericolo. Inutile ed ingenua, però, la simulazione in area.

 

All. Lucien Favre 4,5 – Dovrebbe vincere per passare il turno ed invece la sua squadra sembra rinunciataria e, soprattutto, molto lenta. La fase difensiva è a dir poco da rivedere e l'assalto finale, sicuramente, non è di quelli memorabili.

 

Arbitro: Huseyin Gucek 6,5 – Bravo nell’unico episodio della sfida: Marchetti esce basso su Younes che cade a terra. Non c’è nessun tocco e quindi è giusta l’ammonizione per simulazione.

 

TABELLINO

 

LAZIO-BORUSSIA MOENCHENGLADBACH 2-0

 

LAZIO (4-1-4-1): Marchetti; Konko, Biava, Cana, Radu; Ledesma; Candreva (81’ Pereirinha), Gonzalez (69’ Onazi), Hernanes, Lulic; Floccari (78’ Kozak). All.: Petkovic.

 

BORUSSIA MOENCHENGLADBACH (4-3-3): Ter Stegen; Jantschke, Stranzl, Dominguez, Wendt; Cigerci (69’ Hanke), Marx (82’ Xhaka), Nordtveit; Herrmann, De Jong, Arango (51’ Younes). All.: Favre.

 

Arbitro: Gucek

 

Marcatori: 10' Candreva (Laz), 33’ Gonzalez (Laz)   

 

Ammoniti: Younes (Bor)

 

Espulsi:

 

 




Commenta con Facebook