• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID-MANCHESTER UNITED

PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID-MANCHESTER UNITED

Cristiano Ronaldo non tradisce, Benzema si'. De Gea superlativo, male Rafael


Robin van Persie (Getty Images)
Stefano Silvestri

13/02/2013 23:55

 

PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID-MANCHESTER UNITED / MADRID – Al Bernabeu termina 1-1, e ora il coltello dalla parte del manico ce l’ha lo United. Il protagonista è Cristiano Ronaldo, il più atteso: segna il pari dopo il vantaggio di Welbeck e sciorina giocate d’alta classe. Solo un superbo De Gea nega il successo agli spagnoli, in cui troneggiano Xabi Alonso e Di Maria. Negative, invece, le prestazioni di Benzema e Rafael.

 

REAL MADRID

Diego Lopez 6 – Incerto in occasione del vantaggio United, ma si riscatta due volte su Van Persie.

Arbeloa 6 – Di Maria lo aiuta raddoppiando sull’avversario diretto, ma in generale con Kagawa ha pochi patemi.

Sergio Ramos 5,5 – Inizia con una sceneggiata teatrale e continua perdendosi Welbeck per lo 0-1. Perlomeno si riprende nel corso della gara. 

Varane 7 – Prospetto eccezionale, tiene in piedi la retroguardia di Mourinho. Per la cronaca, farà 20 anni ad aprile.

Fabio Coentrão 6,5 – Dietro ha poco lavoro, davanti appoggia l’azione e conclude: un palo e l’istinto di De Gea gli negano la gioia personale.

Xabi Alonso 7 – Le sue geometrie incantano per praticità e semplicità. Fondamentale nel rinviare poco prima della linea il sinistro sporco di Van Persie. Dall’83’ Pepe s.v.

Khedira 6 – Mette in mostra buoni inserimenti offensivi e la solita qualità nel tocco.  

Di Maria 7 – Spalla ideale per Cristiano, produce spunti e conclusioni a getto continuo. Indemoniato, ha anche la forza di aiutare Arbeloa in fase difensiva. Dal 75’ Modric 6 – Infiamma il finale con un paio di azioni offensive, una delle quali porta a un quasi gol, sottomisura, di Ronaldo.

Cristiano Ronaldo 8 – Costruisce, inventa, tira, segna. È l’anima del Real, la salvezza di Mourinho. L’1-1 ricorda lo stacco imperioso che portò avanti lo United a Mosca, contro il Chelsea, quattro anni fa.

Özil 6 – Ogni tanto insiste troppo nell’azione personale, ma con la classe cristallina che ha se lo può permettere.

Benzema 5 – Stasera sì, Mourinho è andato a caccia col gatto. Nel tourbillon di movimenti offensivi del Madrid il francese pare un pesce fuor d’acqua. Dal 60’ Higuain 5,5 – Non fa molto meglio del francese. A sua parziale discolpa, il poco tempo concessogli da Mourinho.

All. Mourinho 6,5 – La squadra non gioca certo per lui, inviso a buona parte dello spogliatoio. Ma il suo Real tenta fino all’ultimo di portare dalla propria parte gara-1. E all’Old Trafford se la giocherà.

 

MANCHESTER UNITED

De Gea 7,5 – Sulle uscite non ne azzecca una, ma se lo United non va pesantemente al tappeto è per merito suo. Solo Ronaldo lo batte. Una goduria, per un ex colchonero come lui.

Rafael 5 – Con i crudeli Özil e Cristiano Ronaldo a gravitare nella sua zona va presto nel pallone. Prestazione altamente negativa.

Ferdinand 6 – Il ritmo non ce l’ha del tutto nelle gambe, ma sopperisce con l’esperienza e la stabilità difensiva.

Evans 6,5 – Annulla Benzema e si batte come un leone su Ronaldo, tentando come può di arginarlo e ostacolandone, nel primo tempo, un colpo di testa da ottima posizione.

Evra 5,5 – Si perde Ronaldo, che salta nettamente più alto di lui per firmare il pareggio. Raramente supera la metà campo, preferendo rimanere bloccato.

Jones 6,5 – Nella sua zona è un brulicare di maglie bianche, lui prova ad arginarle con senso della posizione e dedizione alla causa.

Carrick 5,5 – La palla ce l’hanno quasi sempre gli avversari. Nemmeno lui può dare ordine al centrocampo di Ferguson.

Welbeck 7 – Mossa a sorpresa di Ferguson, è il migliore del reparto avanzato inglese. I suoi spunti sono interessanti, la sua rete fondamentale in ottica ritorno. Dal 73’ Valencia 5,5 – È fresco, ma a destra non lo si vede mai.

Kagawa 5 – Spaesato, lascia a casa l’inventiva e non crea nulla di buono. Anche a causa di qualche infortunio di troppo, allo United non ha ancora convinto. Dal 64’ Giggs 5,5 – Nel finale ha l’occasione per regalare il successo ai suoi, ma invece di calciare subito tergiversa e perde la chance.

Rooney 5,5 – Gioca più lontano del solito da Van Persie, alla Rooney vecchia versione. E ne risente. Si spende in copertura e perde lucidità nelle rare occasioni in cui opera nella metà campo avversaria. Dall’84’ Anderson s.v.

Van Persie 6 – Qualche spunto brillante, ma isolato. Però rischia di ipotecare la qualificazione: sbatte sulla traversa, poi cicca il possibile 2-1 vedendo Xabi Alonso salvare la palla sulla linea.

All. Ferguson 6,5 – Mette in campo una squadra più votata al contenimento che alla costruzione. Porta a casa un pari importante e in un paio di occasioni rischia pure di vincere.

 

Arbitro Brych 7 – Tiene in mano la partita, meno tesa di quanto la posta in palio potrebbe suggerire. Di Maria reclama un rigore nel primo tempo per una spinta, veniale, di Jones. Giusto non concederlo.

 

TABELLINO

REAL MADRID-MANCHESTER UNITED 1-1

Real Madrid (4-2-3-1): Diego Lopez, Arbeloa, Sergio Ramos, Varane, Fabio Coentrão, Xabi Alonso (dall’83’ Pepe), Khedira, Di Maria (dal 75’ Modric), Cristiano Ronaldo, Özil, Benzema (dal 60’ Higuain). All. Mourinho

Manchester United (4-2-3-1): De Gea, Rafael, Ferdinand, Evans, Evra, Jones, Carrick, Welbeck (dal 73’ Valencia), Kagawa (dal 64’ Giggs), Rooney (dall’84’ Anderson), Van Persie. All. Ferguson

Arbitro: Brych (GER)

Marcatori: 20’ Welbeck (M), 30’ Cristiano Ronaldo (R)

Ammoniti: 5’ Van Persie (M), 40’ Rafael (M), 88’ Valencia (M) 

 




Commenta con Facebook