• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Genoa > Juventus-Genoa, parla Granqvist: "Il rigore non c'era, tocco involontario"

Juventus-Genoa, parla Granqvist: "Il rigore non c'era, tocco involontario"

Il difensore svedese dei rossoblu si e' soffermato sull'episodio accaduto negli ultimi minuti del match contro i bianconeri


Granqvist contrasta Marchisio (Getty Images)
Alessio Lento (Twitter: @lentuzzo)

07/02/2013 14:39

JUVENTUS-GENOA GRANQVIST RIGORE INVOLONTARIO / GENOVA - Se ne è discusso per giorni di quel tocco di mano di Andreas Granqvist, difensore centrale del Genoa, negli ultimissimi minuti di Juventus-Genoa terminata con il risultato di 1-1 e con le vibranti proteste, punite dal giudice sportivo, del tecnico bianconero Antonio Conte nei confronti dell'arbitro Guida. A tornare sull'argomento ci ha pensato proprio il difensore svedese dei rossoblu: "Stiamo lavorando per entrare nei meccanismi che richiede Ballardini. Se contro Juve e Lazio è andata bene, il merito è stato pero' di tutti - le sue parole al sito ufficiale dei liguri -. In campo ci siamo aiutati e i punti fatti sono stati meritati. Il rigore di Torino? Mi ha fatto piacere sapere del pronunciamento degli arbitri. Non c'era. E' stato un rimpallo, un tocco involontario, dopo quello con la gamba. In Italia gli arbitri sono bravi, può capitare di sbagliare, ma la vostra scuola è apprezzata in tutto il mondo".




Commenta con Facebook