Breaking News
© Getty Images

Calciomercato Milan, da Mexes ad Armero: Trofeo Berlusconi vetrina per le cessioni

La gara di ieri con il San Lorenzo è stata l'occasione per rivedere in campo diversi giocatori ai margini del progetto di Inzaghi

CALCIOMERCATO MILAN MEXES ARMERO VAN GINKEL NIANG PAZZINI CESSIONI TROFEO BERLUSCONI SAN LORENZO / MILANO - Il calciomercato Milan si muove, sottotraccia, in vista della riapertura del mercato prevista per gennaio. In particolare in casa rossonera si sta guardando con attenzione alla situazione relativa alle cessioni, il Trofeo Berlusconi di ieri sera contro il San Lorenzo, in questo senso, è stata l'occasione per rivedere in campo alcuni giocatori ormai ai margini del progetto dell'allenatore Filippo Inzaghi e della società di via Aldo Rossi. 

AGAZZI, ALBERTAZZI - Si parte da Michael Agazzi, arrivato in estate per contendersi il posto da titolare con Christian Abbiati, salvo poi diventare, con l'ingaggio di Diego Lopez, il terzo portiere della formazione rossonera. Il suo futuro sembrerebbe legato al Milan almeno fino a fine stagione, ma non sono da escludere colpi di scena. Lo stesso discorso riguarda Michelangelo Albertazzi, reduce da una buona stagione con l'Hellas Verona e chiuso in rossonero da una nutrita concorrenza sia sulle fasce laterali sia nel ruolo di difensore centrale.

MEXES - Merita un capitolo a parte Philippe Mexes, ormai ai margini del progetto tecnico rossonero nonostante un ingaggio pesante per le casse del Milan: ben 4 milioni di euro, lo stesso stipendio del colpo dell'ultimo mercato Fernando Torres, e in scadenza di contratto a fine stagione. Difficile che le parti si accorderanno con una buonuscita o con un rinnovo last minute, il difensore francese è destinato a lasciare la squadra al termine della stagione.

ARMERO - Arrivato soltanto pochi mesi fa, invece, Pablo Armero non sta vivendo un momento facile in rossonero. Il laterale colombiano, infatti, non sta trovando molto spazio nella formazione di Inzaghi, ma almeno per il momento non sembra destinato a lasciare la squadra, come confermato in esclusiva dal suo agente.

VAN GINKEL - Tiene banco nelle ultime ore anche il caso relativo al giovane centrocampista belga van Ginkel. Ieri, infatti, sono uscite delle dichiarazioni del suo entourage che minacciavano il ritorno al Chelsea del giocatore nel caso non venisse impiegato con costanza da titolare. Immediata la smentita dell'agente, ma la situazione del talento dei 'Blues' resta da monitorare con attenzione.

NIANG - Apprezzato da tutti nel precampionato, Mbaye Niang continua ad essere un oggetto misterioso nella rosa di Filippo Inzaghi. Il suo impiego in campionato è stato ridotto al minimo, così come la possibilità di inquadrarlo in un ruolo ben definito. Il giovane talento francese potrebbe lasciare il Milan in prestito già a gennaio, con il Genoa molto attento e pronto ad intervenire nel caso il giocatore venga messo ufficialmente sul mercato.

PAZZINI - Ieri ha risposto alle critiche e alle polemiche delle ultime settimane relative al tweet di sua moglie con un gol. Al momento Giampaolo Pazzini non è tra i partenti in casa rossonera, almeno per gennaio, ma la sua continua esclusione dall'undici titolare potrebbe convincerlo presto a provare una nuova sfida, o un suggestivo ritorno alla Sampdoria.

Mercato   Milan   Spagna
Calciomercato Milan, UFFICIALE: c'è la firma di Musacchio
Calciomercato Milan, UFFICIALE: c'è la firma di Musacchio
Il difensore si è legato alla rosa di Montella fino al 2021
Mercato   Milan   Juventus
Calciomercato Milan, non solo Kessié: obiettivo della Juve nel mirino
Calciomercato Milan, non solo Kessié: obiettivo della Juve nel mirino
I rossoneri pensano a Tolisso, tra i club interessati c'è anche l'Inter
Mercato   Milan   Atalanta
Calciomercato Milan, arrivano le visite mediche di Kessié
Calciomercato Milan, arrivano le visite mediche di Kessié
Il centrocampista dell'Atalanta, cercato a lungo anche dalla Roma, ha scelto i rossoneri