Breaking News
  • Roma, Pellegrini: "Gruppo contro Di Francesco? Ecco come stanno le cose"
    © Getty Images

Roma, Pellegrini: "Gruppo contro Di Francesco? Ecco come stanno le cose"

Il centrocampista è stato il man of the match del derby

ROMA-LAZIO PELLEGRINI / Lorenzo Pellegrini, man of the match del derby Roma-Lazio disputato ieri e terminato 3-1 allo Stadio Olimpico, ha parlato oggi a 'Roma Radio'. Queste le sue parole:

L'INGRESSO IN CAMPO - "Non ho avuto molto tempo per pensare o riscaldarmi, il mister mi aveva detto che sarei entrato perchè De Rossi stava così e così e Il Flaco era rientrato da poco. Questo mi ha aiutato a preparare la partita mentalmente. Quando succede una partita così lo percepisci, mi sentivo bene. E' difficile, un derby per i romani è particolare, per come lo vive la nostra famiglia e per tante cose: ieri in campo mi sono veramente divertito".

TREQUARTISTA - "Un ruolo diverso dalla mezz'ala ma per tante cose anche molto simile. Giocando da trequartista si è più liberi di inserirsi, sono un pochino più libero dalla fase difensiva che va comunque fatta. Mi piace molto giocare li, non ho un ruolo prestabilito, a centrocampo penso di potermi immedesimare in ogni ruolo e di questo sono felice. Poi è normale che ognuno ha le sue caratteristiche, ma mi piace giocare li, lo avevo fatto anche a Sassuolo e non mi dispiace".

IL GOL - "Il gol di tacco? L'istinto mi ha detto 'posso fare solo questo', c'era stato un rimpallo ho visto con la coda dell'occhio i difensori e ci ho provato.

Ho detto 'speriamo che entra', e per fortuna è entrata".

LA CRISI - "Non eravamo scarsi prima e non siamo fenomeni adesso. Quello che ci ha aiutato è stato anche guardare la classifica, di queste cose ne parliamo tutto il giorno, stare in una posizione che non meritavamo ci ha fatto scattare un po' di voglia di rivalsa e di far capire a tutti che vogliamo fare bene. Abbiamo vinto 2 partite, il campionato non è finito e dobbiamo continuare così Questa squadra ha sofferto insieme e adesso si sta rialzando insieme. (...) Siamo davvero uniti anche nei momenti di difficoltà, non ci siamo mai disuniti ed è stato sempre bello vivere il gruppo dall'interno soprattutto per noi giovani che dobbiamo imparare".

DI FRANCESCO - "Gruppo contro Di Francesco? Le cose stanno assolutamente in maniera diversa. Non dobbiamo cercare una soluzione ma semplicemente ritrovare serenità nel fare le cose e continuare a lavorare. Fare troppe parole o troppe chiacchiere è sbagliato a volte. Questo è l'atteggiamento che dobbiamo tenere noi giocatori: l'unica soluzione è stare al 100% sia fisicamente che mentalmente. Non credo ai giocatori che ce l'hanno con allenatori o compagni di squadra. E' normale che se a un giocatore che non gioca girino le scatole ma queste cose sono la normalità. Non esistono tutte le cose che vengono dette. Noi dobbiamo solo pensare a fare i calciatori".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)