Breaking News
  • Juventus, sostituto di Dybala cercasi: ecco come giocherà Allegri
© Getty Images

Juventus, sostituto di Dybala cercasi: ecco come giocherà Allegri

L'allenatore bianconero appare intenzionato a puntare sul 4-3-3

JUVENTUS DYBALA / L'infortunio subito da Paulo Dybala nell'ultimo match di campionato contro il Cagliari prima della sosta invernale complica i piani di Massimiliano Allegri in vista della seconda parte di stagione Serie A 2017/2018: stando alle ultime news Juventus sulle condizioni fisiche della 'Joya', l'attaccante argentino dovrà rimanere fermo ai box per circa 30-40 giorni. Questo il comunicato ufficiale diffuso da Vinovo dopo gli esami a cui si è sottoposto l'ex Palermo: "Il giocatore si è sottoposto nella mattinata di oggi a risonanza magnetica, che ha evidenziato una lesione distrattiva ai flessori della coscia destra che, con riserve del caso legate a precocità delle indagini effettuate, può essere definita di grado lieve-medio.

Il calciatore inizierà da subito le cure riabilitative e la prognosi potrà essere meglio dimensionata nei prossimi giorni".

Juventus senza Dybala: ecco il modulo scelto da Allegri

Il sostituto di Paulo Dybala non arriverà dal calciomercato, dove anzi la Juventus ha visto partire nei giorni scorsi Marko Pjaca (già in gol in amichevole con la maglia dello Schalke 04): Allegri, per ovviare all'assenza dell'attaccante argentino, ha intenzione di puntare sul modulo 4-3-3, con tre centrocampisti come Miralem Pjanic, Sami Khedira e Blaise Matuidi a guardia della difesa e a sostegno dell'attacco. Nel tridente offensivo, orfano della 'Joya' e con ogni probabilità anche del colombiano Juan Cuadrado (che, a causa dell'infiammazione al pube, potrebbe non farcela a tornare in campo subito dopo la sosta), ci sarà più spazio per Douglas Costa e Federico Bernardeschi, pronti ad alternarsi per affiancare la coppia Mario Mandzukic-Gonzalo Higuain, che ad oggi appare quasi intoccabile. Già contro l'Inter e la Roma, quando Paulo Dybala rimase fuori ma per scelta tecnica di Allegri, la Juventus scese in campo col modulo 4-3-3. Il sistema di gioco alternativo, il 3-5-2 adottato da Allegri a Cagliari, resta per ora solo un'alternativa in secondo piano.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)