Breaking News
  • Milan-Atalanta, Cristante: "Grazie Gattuso. Premier, un sogno"
    © Getty Images

Milan-Atalanta, Cristante: "Grazie Gattuso. Premier, un sogno"

Il centrocampista atteso ex della vigilia nell'incontro di 'San Siro'

MILAN ATALANTA CRISTANTE - Partita speciale quest'oggi per Bryan Cristante. Il centrocampisa, che si sta mettendo in luce con la maglia dell'Atalanta, affronterà il suo passato nell'incrocio di 'San Siro'. Cristante esalta in primis Gasperini e lo ringrazia: "Fra dieci anni dirò: 'Lui mi ha fatto diventare Cristante'. Perché l'ho incontrato a 21 anni e per lui dimostrare che i giovani possono e devono giocare è una specie di missione. Con lui il rapporto cresce giorno dopo giorno perché lui ogni giorno trova la voglia e la pazienza di dirti qualcosa di nuovo, che ti faccia crescere - racconta Cristante a 'La Gazzetta dello Sport' - E non sono consigli generici: sono consigli per te.

Tu lo capisci, e in quel momento ti senti unico: è questo che fa la differenza".

MILAN E GATTUSO - "A Gattuso posso solo dire grazie. Pure al Milan dai: mi ha preferito giocatori già pronti, anche se altrove mi ha lasciato libere di crescere. Come Rino, lui a modo suo: mai visto mollare un centimetro in allenamento, risparmiarmi un cazziatone o belle parole. Solo per me - "lavora, fai una corsa in più - o per tutto il gruppo: quante volte ci riuniva per tenerci tutti sul pezzo. In quello era già allenatore e ritrovarlo oggi su quella panchina un po' mi fa strano. Ma è il bello del calcio: prima non si sa mai chi vince, e non dipende per forza dai soldi".

FUTURO - "La Premier League era un sogno prima come oggi, ma spero sia una realtà domani. Non so quando, ma in tanti mi dicono che sarebbe il campionato giusto per me: e io sono d'accordo".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)