Breaking News
  • Argentina: è morto Arturo, l'orso più triste del mondo
© Getty Images

Argentina: è morto Arturo, l'orso più triste del mondo

Aveva perso la compagna nel 2012 ed era caduto in depressione

MORTO ORSO ARTURO TRISTE MONDO / BUENOS AIRES (Argentina) - E' morto Arturo, l'"orso più triste del mondo" residente allo Zoo di Mendoza.
31 anni, Arturo era stato al centro di una fallita campagna internazionale per muoverlo in uno spazio in Canada.
Il soprannome è dovuto sia alle condizioni di vita a cui era costretto l'orso, tutt'altro che ideali per il suo mantenimento, che alla perdita della sua compagna di vita nel 2012, l'orsa Pelusa, evento che lo avrebbe gettato in una profonda depressione.
Il governo di Mendoza riferisce che l'animale è "deceduto a causa di uno squilibrio emodinamico, che ha scatenato uno scompenso multisistemico".
L'orso Arturo aveva dato segni di peggioramenti già lo scorso maggio.
E ora gli animalisti d'Argentina e di tutto il mondo sono in lacrime.

M.T.

 

Articoli Correlati

Altro  
Calciatori laureati, quando calcio e studio coincidono
Calciatori laureati, quando calcio e studio coincidono
L'ultimo è Robert Lewandowski, ma non è il solo. Da Chiellini a Nagatomo, chi sono gli altri
Altro   Inter   Napoli
Forbes, è il Real Madrid il club di maggior valore. Juventus e Milan nella top ten
Altro   Juventus   Parma
Calciopoli, Tavecchio: "Richiesta risarcimento della Juventus è una lite temeraria"
Calciopoli, Tavecchio: "Richiesta risarcimento della Juventus è una lite temeraria"
Il presidente della FIGC ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni
Altro   Roma   Chievo Verona
PRONOSTICI SCOMMESSE: gol e spettacolo in Bundesliga, Premier e Liga. Roma e Juventus vincenti!
PRONOSTICI SCOMMESSE: gol e spettacolo in Bundesliga, Premier e Liga. Roma e Juventus vincenti!
Usufruisci subito dell'incredibile Bonus di Eurobet: 100% dell'importo scommesso fino a 100 euro!
Altro   Lazio  
Calcioscommesse, Mauri: "Il mio nome fa comodo ai giornali"
Calcioscommesse, Mauri: "Il mio nome fa comodo ai giornali"
Il capitano della Lazio torna a parlare delle indagini della Procura di Cremona