Breaking News
© Getty Images

Lazio, la società su Facebook: "Non siamo Felipe Anderson dipendenti"

Nota sul social network del club biancoceleste

LAZIO FACEBOOK FELIPE ANDERSON / ROMA - "Non siamo Felipe Anderson dipendenti": la Lazio chiarisce su Facebook che il buon momento della formazione di Pioli non dipende soltanto dallo stato di forma del talento brasiliano.
Sulla pagina ufficiale del club biancoceleste si legge: "La squadra biancoceleste sta girando a mille e il suo numero 7 sta facendo faville, ma il rendimento della Lazio non dipende in maniera così esclusiva dalle giocate del suo talento brasiliano.
E' chiaro che Felipe Anderson sia esploso a livelli altissimi e stia facendo la differenza in diverse partite.
E' altrettanto vero che la rosa laziale è composta da tanti elementi di valore e, soprattutto, la compagine biancoceleste abbia ormai mandato a memoria i dettami di Stefano Pioli.
E' il gioco il vero patrimonio della prima squadra della capitale". 

Per dare valore al ragionamento, la Lazio presenta alcune statistiche: "Quando Felipe Anderson è mancato la Lazio ha vinto 4 gare su 6 in campionato perdendone 2.
Il brasiliano è stato tenuto in panchina contro la Fiorentina e il Cagliari nel girone d’andata, quando la squadra di Pioli ha collezionato sei punti su sei.
Poi Felipe è stato costretto a fermarsi per l’infortunio al ginocchio saltando i match contro Napoli e Cesena, nei quali la Lazio ha perso, e la partita in casa contro il Milan, match nel quale c’è stato il trionfo biancoceleste per 3-1.
Successivamente, Pipe ha saltato per squalifica la sfida contro il Palermo, vinta grazie alla prodezza di Candreva che ha segnato il gol vittoria.
Anche in Coppa Italia Felipe ha saltato due gare nelle quali l’undici biancoceleste ha ottenuto due successi passando il turno: a Torino contro i granata Pipe è rimasto in panchina, mentre a san Siro contro il Milan il brasiliano era infortunato". 

"Insomma - conclude il post -, Felipe è una stella lucente, ma la Lazio è una squadra organizzata con un gioco corale che non dipende dal singolo giocatore".

B.D.S.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Serie A  
    Serie A, Dybala traccia la strada: le seconde punte diventano bomber
    Serie A, Dybala traccia la strada: le seconde punte diventano bomber
    Dalla Joya a Callejon, passando per Perisic e Ljajic: è la loro rivincita. Mai così determinanti
    Serie A   Napoli  
    Napoli, Mertens: "Vinciamo per Milik. Maradona? Ho tanto rispetto"
    Napoli, Mertens: "Vinciamo per Milik. Maradona? Ho tanto rispetto"
    Il folletto belga ha parlato del momento che sta vivendo e dei prossimi impegni che lo aspettano
    Serie A  
    Serie A, 6a giornata: la classifica senza VAR
    Serie A, 6a giornata: la classifica senza VAR
    Come cambia la graduatoria senza l'ausilio della moviola in campo
    Serie A   Milan  
    Milan, Montella accetta le critiche: "Giusto esternarle"
    Milan, Montella accetta le critiche: "Giusto esternarle"
    Il tecnico rossonero parla del confronto con società e giocatori
    Serie A  
    La Moviola di CM.IT: Milan, nessun caso Zapata. Fiorentina furiosa...
    La Moviola di CM.IT: Milan, nessun caso Zapata. Fiorentina furiosa...
    I VIOLA CHIEDONO INVANO DUE RIGORI PER GLI INTERVENTI SU ASTORI E GIL DIAS
    Serie A   Sampdoria   Milan
    Serie A, Sampdoria-Milan 2-0: zampata-Zapata. Gioisce Giampaolo
    Serie A, Sampdoria-Milan 2-0: zampata-Zapata. Gioisce Giampaolo
    L'attaccante dei liguri colpisce su errore dell'omonimo rossonero. Alvarez conclude la festa con il raddoppio
    Serie A   Torino   Juventus
    Juventus-Torino, Mihajlovic amaro: "Chiedo scusa ai tifosi"
    Juventus-Torino, Mihajlovic amaro: "Chiedo scusa ai tifosi"
    Il tecnico granata: "Avevamo preparato la gara in maniera diversa"