• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Cagliari, Marotta: "Non mi aspettavo Higuain in panchina nell'ultima gara"

Juventus-Cagliari, Marotta: "Non mi aspettavo Higuain in panchina nell'ultima gara"

L'ad bianconero ha poi aggiunto: "La sconfitta con l'Inter ci deve essere da insegnamento"


Beppe Marotta ©Getty Images

21/09/2016 20:43

JUVENTUS CAGLIARI MAROTTA PREGARA / TORINO - Beppe Marotta, ad della Juventus, è stato intercettato dai microfoni di 'Premium Sport' nel pregara della sfida col Cagliari. Queste le sue parole:

"Abbiamo perso con l'Inter, è normale che si possa perdere qualche partita ogni tanto. Abbiamo perso meritatamente, non cerchiamo nessun alibi. Dobbiamo recuperare nelle prossime domeniche, fa parte del gioco. Sappiamo che la Juve ha vinto tutto i Italia negli ultimi anni, era normale che una sconfitta potesse attirare uno straordinario risalto. Magari è stato poco evidenziato il fatto che prima avessimo vinto tutto. Bisogna avere la capacità di dimenticare al sconfitta e guardare avanti con grande ottimismo nelle proprie capacità. Gestire le critiche fa parte delle grandi società e dei grandi allenatori.

Mandzukic carattere ingombrante? I pregi sono nettamente superiori ai suoi difetti. Sappiamo quali sono i suoi lati critici di così come di ogni altro giocatore. E' un compito dell'allenatore e  lo sta facendo nel migliore dei modi: il fatto che lui in queste prime gare stia girando i vari giocatori è anche per capire tutti i lati dei suoi ragazzi, anche a livello psicologico. E penso che per una gestione dei giocatori queste cose siano importanti. Il sedersi in panchina deve essere vissuto in maniera positiva. Ben vengano questi problemi, meglio questo che essere in emergenza.

Sorpreso da Higuain in panchina contro l'Inter? Non me l'aspettavo ma perché non mi immaginavo quale potesse essere il suo corso immediato. Bisogna rispettare le scelte di Allegri, del resto Higuain ha firmato un contratto pluriennale e di partite da giocare ne ha tantissime. L’Importante è che stia bene fisicamente, poi se starà in panchina qualche partita ci sta anche nell’economia di una stagione.

Centrocampo più lento rispetto alle scorse stagioni? Il centrocampo con Pirlo, Pogba e Vidal è difficilmente da replicare a livello di costruzione. Abbiamo anche dei giocatori nuovi che devono inserirsi e hanno bisogno di tempo per calarsi nel ruolo. La grande differenza è stata nell'approccio alla gara e anche per episodi sfavorevoli come quello di Asamoah in occasione del secondo gol".

D.G.




Commenta con Facebook