• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-LAZIO

PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-LAZIO

All'Atalanta non basta il giovane Kessié per fermare un grande Immobile. Male Sportiello e Marchetti


Ciro Immobile © Getty Images
Marco Di Nardo

21/08/2016 23:00

Ecco le pagelle di Atalanta-Lazio:

 

ATALANTA

Sportiello 4,5 – Incolpevole sui gol di Immobile e di Cataldi. Sbaglia nel non bloccare il pallone in occasione del gol di Hoedt. Respinge corto in occasione del terzo gol della Lazio, consentendo a Lombardi di trovare la rete all’esordio in Serie A.

Raimondi 4,5 – Su un suo errore, arriva il gol dell’uno a zero di Immobile. Commette anche un altro errore di posizione in occasione nel gol di Cataldi.

Toloi 4,5 – In occasione del primo e del terzo gol, sbaglia la posizione, consentendo agli attaccanti della Lazio di arrivare al tiro facilmente.

Zukanovic 5,5 – Accompagna l’azione offensiva quando gli è possibile. Nonostante commetta qualche errore nello scalare in difesa, dimostra buone capacità in fase d’impostazione. Dal 79’ Petagna 6,5 – Al 92’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, batte Marchetti con un tiro di destro, segnando il suo primo gol in Serie A.

Conti 6 – Sia da interno di centrocampo che di difesa, riesce a dare sempre la giusta copertura difensiva ma punge poco in attacco.

Kessié 7,5 – L’ex Cesena classe ’96, prende le redini del gioco dell’Atalanta in mano sin dall’inizio, dimostrando di avere grande personalità. Bravo nello scegliere i tempi per l’inserimento in area di rigore.  Al 63’ ed al 68’ segna la sua prima doppietta in Serie A.

Kurtic 6 – Dopo un primo tempo insufficiente, cresce nel secondo sia con la palla tra i piedi che senza. Da una sua conclusione, respinta corta da Marchetti, arriva il secondo gol dell’Atalanta, riaprendo così la partita. Dall’87’ Gagliardini – s.v.

Dramé 5,5 – Insieme a Zukanovic, cerca di impensierire la Lazio sulla fascia sinistra. Poco veloce però nella fase del cross e della conclusione. Commette qualche errore nello scalare in difesa. Dal 43’ D’Alessandro 6,5 – Nel 4-2-4 disegnato da Gasperini, riesce ad esprimersi al meglio. Da un suo cross, Gomez va vicino al gol al 49’. Con la sua velocità, tiene in costante apprensione Lukaku.

Spinazzola 6 – Va vicino al gol al 46’ su cross di D’Alessandro. In fase di possesso palla per l’Atalanta, si accentra molto, giocando quasi come seconda punta.

Paloschi 6 – Solo la traversa gli nega al 7’ la gioia del gol. Viene spesso incontro ai centrocampisti, consentendo agli esterni di attaccare la profondità.

Gomez 6,5  – E’ uno dei pochi giocatori bergamaschi che gioca con determinazione. In fase di costruzione, arretra il proprio raggio d’azione per prender palla.

All. Gasperini 5 – Dopo un primo tempo orrendo, la sua Atalanta gioca con il cuore, andando vicino al pareggio. Da rivedere i movimenti difensivi.

 

LAZIO

Marchetti 4,5 – Bravo nel dire di no al 49’ a Gomez, respingendo la palla con i pugni. Si fa sorprende sul tiro di Kessié, consentendo all’Atalanta di segnare il gol dell’uno a tre al 63’. Da una sua corta respinta, arriva il secondo gol dell’ex Cesena. Incolpevole sul gol di Petagna.

Basta 6,5 – Presta molta attenzione ai movimenti del duo Dramè – Spinazzola. Da un suo assist, arriva all’88’ il gol di Cataldi che chiude il match.

de Vrij 6 – Leader della difesa biancoceleste, riesce a limitare il raggio d’azione di Paloschi.

Hoedt 5,5 – Al 20’, su calcio di punizione di Biglia, segna di testa il gol del 2 a 0 e la sua prima rete in Serie A. Va in affanno quando si ritrova ad affrontare gli inserimenti di Kessié.

Lukaku 5 – Soffre molto la reattività e la bravura nel dribbling di giocatori come Gomez e D’Alessandro, perdendo spesso l’uno contro uno.

Parolo 6 – Attacca poco gli spazi lasciati liberi da Lombardi ed Immobile, focalizzandosi maggiormente sul dare la giusta copertura sul lato destro.

Biglia 6,5 – Da un suo preciso calcio di punizione, arriva il secondo gol della Lazio con Hoedt. Bravo sia in cabina di regia che nel dare copertura alla difesa.

Milinkovic-Savic 6,5 – Da un suo assist, arriva il gol di Immobile. Cerca spesso di accentrarsi per arrivare al tiro o per servire gli altri due attaccanti. Dall’87’ Cataldi 7 – Dopo appena 1’ dalla sua entrata in campo, su assist di Basta, segna il gol del 4 a 2 per la Lazio, ponendo fine alla gara.

Lombardi 7 – Alla sua prima gara in Serie A, segna al 32’ il gol del tre a zero, approfittando di una corta respinta di Sportiello. In fase di non possesso palla, aiuta molto i centrocampisti arretrando la propria posizione. Dal 70’ Wallace 6 – Bene nel giocare d’anticipo sull’avversario e nel gioco aereo, impreciso nei disimpegni.

Immobile 7,5 – Su assist di Milinkovic-Savic, al 15’ segna il gol dell’uno a zero e la sua 33esima rete in Serie A. Pronto ad aiutare la squadra quando è l’Atalanta a costruire, protegge spesso il pallone con il fisico, consentendo alla Lazio di alzare il proprio baricentro.

Kishna 6,5 – Gioca bene d’anticipo sui centrocampisti dell’Atalanta dando il via al contropiede. Da un suo passaggio per Immobile, arriva il terzo gol della Lazio. Dal 66’ Djordjevic 5,5 – A causa dell’offensiva dell’Atalanta, non riesce ad incidere quanto ci si aspettava in attacco.

All. Inzagni 6 – Dopo un ottimo primo tempo, la sua Lazio dimostra grande immaturità nella gestione della partita, rischiando di tornare a casa con un solo punto.

 

Arbitro: Banti 6 – Prestazione discreta del direttore di gara di Livorno che, decide di utilizzare il cartellino giallo, maggiormente nel secondo tempo per sedare gli animi di entrambe le squadre.Giusto annullare al 24’, il gol di Toloi per posizione di fuorigioco dello stesso difensore bergamasco.

 

TABELLINO

ATALANTA-LAZIO 3-4

Atalanta (3-4-3): Sportiello, Raimondi, Toloi, Zukanovic (79’ Petagna), Conti, Kessié, Kurtic (87’ Gagliardini), Dramé (43’ D'Alessandro), Spinazzola, Paloschi, Gomez. A disposizione: Bassi, Mazzini, Stendardo, Masiello, Caldara, Cabezas, Carmona, Migliaccio, Lath. All. Gasperini

Lazio (4-3-3): Marchetti, Basta, de Vrij, Hoedt, Lukaku, Parolo, Biglia, Milinkovic-Savic (87’ Cataldi), Lombardi (70’ Wallace), Immobile, Kishna (66’ Djordjevic). A disposizione: Strakosha, Vargic, Germoni, Prce, Patric, Murgia, Oikonomidis, Leitner. All. Inzaghi

MARCATORI: 15’ Immobile (L), 20’ Hoedt (L), 32’ Lombardi (L), 63’ – 68’ Kessié (A), 88’ Cataldi (L), 92’ Petagna (A)

ARBITRO: Luca Banti (Sez. di Livorno)

AMMONITI: 45’ Conti (A), 62’ Lukaku (L), 68’ Raimondi (A), 95’ Immobile (L)

ESPULSI: -




Commenta con Facebook