• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Genoa > Calciomercato Genoa, Preziosi: "Sentirete parlare di Simeone jr! Galliani? Figuriamoci..."

Calciomercato Genoa, Preziosi: "Sentirete parlare di Simeone jr! Galliani? Figuriamoci..."

Il patron dei rossoblu ha parlato anche della possibile cessione del club


Enrico Preziosi ©Getty Images

10/08/2016 00:12

CALCIOMERCATO GENOA PREZIOSI SIMEONE JR RINCON / GENOVA - Promessa mantenuta. Enrico Preziosi, patron del Genoa, ha incontrato i propri tifosi per fare chiarezza sulle proprie strategie, da quelle aziendali fino al calciomercato. Queste le sue dichiarazioni: "Io posso garantirvi solo la sicurezza della società nel futuro, poi onestà, sincerità e chiarezza. Che credo siano le cose che volete. Illusioni no. Per migliorare i nostri conti dovremmo vendere ancora un giocatore, ma non siamo obbligati a farlo. Lo faremo solo di fronte a offerte irrinunciabili e cercheremo comunque di rinforzare la squadra". 

JURIC - "Si dimostrerà un grande allenatore e non si sogni il prossimo anno di venirmi a dire che qualche squadra importante lo vuole".

CALCIOMERCATO - "Se restano Perin e Pavoletti? Non si tratta di vendere, ma di come si può rimpiazzare un giocatore che va via e non è mai semplice farlo. Discorso che vale anche per Rincon o Izzo. ll centrocampista l'abbiamo tolto dal mercato, ora bisognerà spiegargli che essendo fuori dal mercato non è che con questo ora debba prendere chissà quali cifre. Parlare solo di cessioni, ma ad oggi sono solo De Maio e Capel ad essere partiti. Vi dimenticate che abbiamo acquistato Gentiletti, Simeone jr. del quale ne sentirete parlare. Me lo sono studiato notte e giorno, è un giocatore fortissimo. Stiamo cercando di riportare a casa Edenilson, domani dovremo saperlo, l'opera di rafforzamento quindi è anche in atto e poi i colpi non sono mai esclusi fino all'ultimo giorno".

ERRORI - "In passato ho fatto degli errori, chiedo scusa per la perdita dell’Uefa conquistata un anno fa. Purtroppo in coincidenza con le difficoltà della mia azienda, che nel 2011 ha rischiato il fallimento, certi investimenti troppo pretenziosi fatti in passato, come l’acquisto di Veloso e l'ingaggio da 8 milioni lordi di Toni, ci hanno messo in grande pericolo. Ne siamo venuti fuori e stiamo meglio. Un mese fa ho messo 11 milioni e mezzo per ripianare, in questi anni la mia famiglia ha investito nel Genoa 160 milioni. Fatto il rapporto con i rispettivi patrimoni ho speso più di Berlusconi".

GALLIANI - "Figuriamoci se Galliani dopo trent'anni di Milan viene a fare il mio braccio destro".

PROMESSA - "Continueremo a garantire la sicurezza della società e mi tengo con soddisfazione questi 10 anni di serie A. Se poi arriverà un acquirente serio sono pronto a cedere, ma solo se ha più possibilità di me. Fini ad ora però contatti seri non ce ne sono stati".

D.G.




Commenta con Facebook