• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Grafite: il 'gemello' di Dzeko continua a segnare

I CRAQUE DEL MOMENTO - Grafite: il 'gemello' di Dzeko continua a segnare

A 37 anni l'attaccante brasiliano continua a fare centro con il Santa Cruz


Dzeko e Grafite ai tempi del Wolfsburg ©Getty Images
Maurizio Russo

26/05/2016 13:13

I CRAQUE DEL MOMENTO GRAFITE SANTA CRUZ / ROMA - Il primo amore non si scorda mai. Nel lontano 2001 l'attaccante brasiliano Edinaldo Batista Libânio, meglio conosciuto come Grafite, fece il suo esordio nel calcio che conta con la maglia del Santa Cruz e a quindici anni di distanza si ritrova nuovamente ad indossare la maglia del 'Cobra Coral' dopo aver fatto il giro del mondo segnando gol in Sud America, Estremo Oriente, Europa e Arabia... Di lui ci si ricorda per la Copa Libertadores ed il Mondiale per Club vinto nel 2005 con il San Paolo a spese del Liverpool di Benitez e, soprattutto, per lo storico primo (e finora unico) scudetto vinto nel 2009 in Germania da capocannoniere con il Wolfsburg dove formava la 'strana coppia' offensiva con l'allora giovane Dzeko. E chi lo avrebbe detto che a 37 anni Grafite fosse il più in forma dei due?

INIZIO COL BOTTO - Il campionato brasiliano di Serie A è iniziato da appena tre giornata ma ha già un protagonista assoluto: Grafite. L'esperto centravanti paulista guida la classifica dei cannonieri con già 6 reti all'attivo, distribuite equamente nelle doppiette rifilate nell'ordine a Vitoria, Fluminense e Cruzeiro che valgono il momentaneo primato per il suo Santa Cruz. L'ex Le Mans sta vivendo una seconda giovinezza in patria: quest'anno si è già aggiudicato due trofei, la Copa do Nordeste ed il campionato pernambucano, che si va a sommare ai molti titoli vinti negli Emirati Arabi con l'Al Ahli. 

DELUSIONE MONDIALE - Le bizzarre scelte di calciomercato di Grafite, a parte le esperienze in Francia e Germania, non hanno agevolato la sua carriera con la Nazionale. Nel 2005 segna al suo esordio con la Seleçao nell'amichevole contro il Guatemala, poi deve aspettare cinque anni per vestire nuovamente la maglia verdeoro. Viene incluso nella lista dei 23 per il Mondiale in Sudafrica ma, quarta scelta dopo Luis Fabiano, Robinho e Nilmar,  il ct Dunga gli concede solo i 5 minuti finali della partita contro il Portogallo.




Commenta con Facebook