• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Spagna > Atletico Madrid, Caressa e il 'Cholismo': "Se lo fa Reja è catenaccio. E il tiki-taka..."

Atletico Madrid, Caressa e il 'Cholismo': "Se lo fa Reja è catenaccio. E il tiki-taka..."

Il noto giornalista torna sulla critica al gioco dei 'Colchoneros' di Simeone


Diego Simeone © Getty Images

02/05/2016 00:28

ATLETICO MADRID CARESSA 'CHOLISMO' SIMEONE / MILANO - Fabio Caressa e il 'Cholismo', atto secondo. Dopo la recente critica del direttore di 'Sky Sport' Fabio Caressa al gioco dell'Atletico Madrid di Diego Simeone che ha suscitato molte reazioni sul web, il noto giornalista torna all'attacco durante la trasmissione 'Sky Calcio Club': "Simeone è un grande allenatore e siamo tutti d'accordo. A noi piace il calcio che vince, il calcio deciso e anche fisico oltre a quello tecnico, e anche qui siamo tutti d'accordo. Non capisco però perché se lo fa Simeone è 'Cholismo' e se lo fa Reja è catenaccio. Abbiate pazienza. Questo è un gioco, quello dell'Atletico Madrid se vogliamo essere onesti è uno dei più noiosi che abbiamo visto ad alti livelli in Europa, soprattutto in campionato. Non sto dicendo che non è bravo il 'Cholo' o che l'Atletico non è una squadra che può entusiasmare, sto dicendo che quando ci sono delle mode si dicono delle cose, ma si fanno dei danni. Non penso faccia un gioco molto più aperto rispetto a quello della nostra vecchia tradizione".

In studio vengono poi mostrati dei numeri relativi alla difesa dell'Atletico e Caressa aggiunge: "I numeri sono vicini a quelli della Juventus. Allora perché dicono che Allegri è un difensivista, che poi col Bayern ha giocato in modo più spettacolare rispetto all'Atletico, e questo invece è il 'Cholismo'?".

Poi la chiusura: "Anch'io mi tolgo il cappello, ma perché in Italia ci diciamo catenacciari e ci massacriamo da soli? Questo è un 4-6-0. Se lo fa l'Avellino dici che si difende con un catenaccio anni '70. E' organizzato benissimo, è anche bello da vedere, però ripeto che non capisco perché questo è 'Cholismo' e l'altro è catenaccio. Poi, anche il tiki-taka è una gran rottura di p***e. Già so che si è arrabbiato per quello che ho detto l'altra volta, però 'Cholo' lo dico con buona volontà. La palla buttata in mezzo in campo, la gomitata, la cosa. Un po' di mestiere c'è che porta in alto questo 'Cholismo'".

L.P.




Commenta con Facebook