• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, Sabatini: "Spero che Pastore non torni in Italia. Cavani e Pjanic..."

Calciomercato Roma, Sabatini: "Spero che Pastore non torni in Italia. Cavani e Pjanic..."

Il Ds giallorosso: "Se consiglio Benatia alla Juventus? Non gli servono consigli"


Walter Sabatini ©Getty Images

26/04/2016 22:08

CALCIOMERCATO ROMA SABATINI PASTORE BENATIA PJANIC/ ROMA - Lunga intervista di Walter Sabatini ai microfoni di 'Premium Sport', con la quale il direttore sportivo della Roma fa il punto sul calciomercato dei giallorossi. 

PASTORE - "Pastore è nel pieno della maturità, ha avuto un rendimento altalenante al PSG ma sta facendo bene quest'anno. E' un talento puro ed è auspicabile che torni in Italia. A volte il suo talento lo porta a fare cose bizantine. L’ho visto percorrere 80 metri palla al piede, è un calciatore fantastico. Spero che non torni in Italia, perché non credo possa venire alla Roma".

BENATIA - "Se consiglierei Benatia alla Juventus? Non hanno bisogno di consigli, non hanno sbagliato niente. Mehdi è un giocatore formidabile, anche se è un po' logorroico a volte. Se ridarei del menestrello al suo procuratore? In un’altra epoca storica il menestrello si presentava da tutte le società che potevano essere interessate al giocare. In quel momento la Roma non voleva venderlo il giocatore. Ho un lessico che comprendo solamente io, in solitudine".

PJANIC E IL DOPO ZEMAN - "Miralem è un calciatore di livello, a 26 anni ha la Roma sulle spalle e qesto mi ha dato gioia, sta arrivando alla sua piena maturità. Se è vero che per sostituire Zeman i nomi erano Bielsa, Blanc, Allegri e Rudi Garcia? Confermo".

CAVANI - Un tifoso a Sabatini: "Portace Cavani, Walter". Ecco la sua risposta: "E’ un calciatore di grandissimo livello, ma vorrei ricordare che il nostro problema non è il gol, siamo il miglior attacco della Serie A".




Commenta con Facebook