• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI EMPOLI-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI EMPOLI-VERONA

Maccarone salva l’Empoli e condanna il Verona ma i veri protagonisti sono i portieri.


Maccarone (C) Getty Images
Davide Ritacco

20/04/2016 22:46

ECCO LE PAGELLE DI EMPOLI-H.VERONA

 

EMPOLI

Pelagotti 7 – Altro che riserva. Il vivaio, la ‘cantera’ empolese ha prodotto un altro promettente talento. Nel primo tempo è decisivo in almeno due occasioni contro Pazzini e Wszolek.

Bittante 6 – Approfitta dell’assenza di Laurini per mettersi in mostra viste le sue buone qualità ma Giampaolo lo boccia dopo 51’. Dal 51’ Zambelli 6 – Sicuramente la sua esperienza è più utile alla squadra anche per tenere a bada un folletto come Siligardi che stava diventando insidioso.   

Cosic 6 – Il giovane serbo lotta con Pazzini con fortune alterne ma è l’ingresso di Toni che lo mette un po’ in difficoltà senza però mai affondare.  

Costa 6 – Sbroglia spesso la matassa nella propria area lasciando anche poco spazio a Pazzini disturbandolo senza fare troppi complimenti.

Mario Rui 6 – Anche stasera dimostra la sua facilità di corsa e la buona tecnica di base. Grazie al lavoro di Sarri prima e Giampolo adesso è un uomo mercato fra i più corteggiati.

Zielinski 6 – Altro gioiello che lascerà i toscani per far ritorno ad Udine. Il 21enne polacco però stasera non ha particolarmente brillato.

Paredes 6 – La sua velocità di pensiero è nettamente superiore alla media in campo e le sue qualità tecniche fanno il resto anche se non è la sua serata migliore. Nella prossima stagione, di rientro a Roma, Spalletti ne potrà fare un nuovo ‘Pizarro’.  

Croce 7 – Prezioso e sempre nel vivo del gioco bravo ad inserirsi come pochi. Sfiora il gol nel primo tempo e serve un assist perfetto a Pucciarelli che però si divora il 2-0.

Saponara 6,5 – E’ la stella indiscussa dell’Empoli e di sicuro sarà l’uomo mercato dell’estate che porterà un ottimo tesoretto a Corsi. L’assist per il gol di big Mac è suo. Dal 60’ Buchel 5,5 – Giampaolo risparmia Saponara e al contempo difende il vantaggio ma lui non entra con lo spirito migliore e perde molti palloni.

Pucciarelli 5,5 – Il gol sbagliato al 65’ è clamoroso. E’ vero che il cross teso di Croce è molto forte ma lui ci arriva poco convinto, azione che fa il paio con l’errore del primo tempo.

Maccarone 7 – Per la seconda stagione consecutiva raggiunge la doppia cifra nella classifica marcatori cosa che non gli era mai riuscita in carriera e a 37 anni è un bel traguardo. Dal 83’ Mchedlidze s.v.

All. Giampaolo 6,5 – Nelle ultime 14 partite l’ Empoli aveva vinto solo una partita, il derby contro la Fiorentina, che conterà tantissimo per i tifosi, ma denota una certa difficoltà in questo girone di ritorno. Stasera è arrivata una vittoria che certifica la salvezza aritmetica.   

 

HELLAS VERONA

Gollini 7 – Se Pelagotti 100metri più in là impedisce ai suoi compagni di segnare, lui non fa complimenti e risponde con la stessa moneta specialmente su Pucciarelli e Croce nel primo tempo. Solo il destro chirurgico di Maccarone lo supera.

Pisano 6 – Spinge con discreta frequenza e crea qualche falla nella fase difensiva di Giampaolo colpendo anche una traversa. Meno preciso e attento nella sua metà campo.

Bianchetti 5 – Confermatissimo dopo il gol di domenica ma anche dopo la buona prestazione. Questa sera però non conferma le sue qualità ed è spesso in difficoltà.

Samir 5,5 – Molto efficace in marcatura ma non impressione nella linea difensiva. Deve migliora la sua disciplina tattica.

Souprayen 5,5 – E’ protagonista dell’unico episodio arbitrale, il giallo nei suoi confronti sembra eccesivo. La sua gara comunque non decolla.   

Greco 6 – Qualche buono spunto nella prima frazione ma sparisce nella ripresa. Dal 54’ Toni 5,5 – Prova a dare una mano ai compagni ma deve abbandonare la squadra per infortunio. Speriamo non sia la sua ultima apparizione in Serie A, non gli renderebbe giustizia. Dal 74’ Rebic 5,5 – Entra a freddo per l’infortunio di Toni e non riesce ad entrare in partita.

Viviani 5 – Non è esattamente il suo miglior momento della carriera. Anche stasera tanti appoggi sbagliati, poco filtro in copertura ed un rosso evitabile.

Wszolek 6 – Preferito a Gomez per le sue migliori caratteristiche da esterno, dimostra subito di poter essere determinante ma Pelagotti gli nega la gioia del gol. Si spegne col passare dei minuti.    

Ionita 6 – E’ uno dei pezzi pregiati del Verona, molto corteggiato da tante squadre di A e per questo che ha ancora molte motivazioni per mettersi in mostra.

Siligardi 6 – Insieme a Souprayen completa la catena di sinistra che mette in difficoltà l’Empoli nel primo tempo. Nella riprese ha il fiato corto e non punge più. Dal 74’ Gomez 5,5 – Il suo ingresso in campo non sposta gli equilibri formatisi in campo.  

Pazzini 5,5 – Ci prova e ci mette tutto se stesso per segnare un gol ma sulla sua strada trova un ottimo Pelagotti.  

All. Delneri 5 – Con più di un piede in Serie B (se il Carpi vincerà a San Siro sarà aritmetica) lascia i totem Toni e Moras in panchina lanciando un segnale chiaro alla squadra. Sotto di un gol si aggrappa al bomber campione del mondo ma quest’ultimo s’infortuna e le chance di restare in Serie A sono ormai un’utopia.

 

Arbitro: Serra 6 – Festeggia il suo debutto in Serie A e tutto sommato è un buon debutto. E’ un predestinato, oltre che per la giovane età (32 anni), per il doppio salto dalla lega pro alla massima serie. In questa stagione ha arbitrato solo 14 partite in B e oggi ha fatto il suo debutto in A. La partita non era difficilissima ma il Verona si giocava ancora qualche chance. Il primo episodio è il giallo per simulazione a Souprayen, ma rivedendo le immagini il tocco di Paredes sul piede sembra esserci, quello che trae forse in inganno è la caduta frettolosa del terzino del Verona. Giusta l’espulsione per doppio giallo a Viviani.

 

TABELLINO

EMPOLI-HELLAS VERONA 1-0

Empoli (4-3-1-2): Pelagotti; Bittante (dal 51’ Zambelli), Cosic, Costa, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Croce; Saponara (dal 60’ Buchel); Pucciarelli, Maccarone (dal 76’ Mchedlidze). A disp.: Pugliesi, Camporese, Ariaudo, Dioussè, Maiello, Krunic, Piu, Livaja. All.: Giampaolo

H. Verona (4-2-3-1): Gollini; Pisano, Bianchetti, Samir, Souprayen; Viviani, Greco (dal 54’ Toni, dal 74’ Rebic); Wszolek, Ionita, Siligardi (dal 74’ J. Gomez); Pazzini. A disp.: Coppola, Marcone, Albertazzi, Moras, Checchin, Romulo, Emanuelson, Marrone. All.: Delneri

Arbitro: Serra di Torino

Marcatori: 50’ Maccarone (E)

Ammoniti: 16’ 89’ Viviani (V), 20’ Bianchetti (V), 26’ Souprayen (V), 44’ Saponara (E), 93’ Wszolek (V)

Espulsi: 89’ Viviani (V)




Commenta con Facebook