• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-VERONA

Souprayen e Samir in difficoltà. Callejon decisivo, non solo per il gol


Manolo Gabbiadini ©Getty Images
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

10/04/2016 16:50

ECCO LE PAGELLE DI NAPOLI-VERONA:

 

NAPOLI

Reina sv - Praticamente inoperoso, il Verona non tira mai in porta.

Hysaj 6,5 - L'attenzione difensiva è la solita, con la fascia sguarnita (dopo l'espulsione di Souprayen) mette in mostra anche un pizzico di verve offensiva in più, che non guasta mai. Fermato solo dal guardalinee in un'azione che l'avrebbe visto a tu per tu con Gollini.

Albiol 6,5 - E' molto nervoso, si arrabbia tantissimo in area di rigore quando gli stracciano la maglia e prende un cartellino pericoloso. Ma non ha modo di farsi espellere: i suoi interventi sono sempre puliti, è praticamente insuperabile.

Chiriches 6,5 - Anche il rumeno, chiamato a sostituire lo squalificato Koulibaly, si disimpegna benissimo e con grande sicurezza. Un 'terzo' affidabilissimo, difficilmente sbaglia un colpo.

Ghoulam 6,5 - Davanti ha uno Wszolek per niente irresistibile, si protegge bene le spalle e appoggia spesso Insigne. Dopo la prestazione shock di Udine un buon rientro. Dall'86' Strinic s.v.

David Lopez 6 - Fa rifiatare Allan, il piede non è sopraffino e in ripartenza lascia un po' a desiderare, ma fa un ottimo filtro a metà campo impedendo ad Emanuelson di farsi valere. Bene così.

Jorginho 6,5 - Contro il Verona per lui è sempre una gara speciale, anche oggi comunque smista bene il pallone e si fa apprezzare per disimpegni mai banali. Un regista lucido, sempre e comunque.

Hamsik 7 - Molto ispirato, infila il pallone in ogni minimo spiraglio ed inventa sempre qualcosa di costruttivo per i suoi. Sul rigore a Callejon la sua azione è semplicemente strepitosa. Dal 78' Chalobah s.v.

Callejon 7,5 - Una vera e propria spina nel fianco per l'asse di centro-sinistra della difesa veronese. Schizza dappertutto, sfiora il gol quando poi Gabbiadini fa tap-in, sguscia benissimo nell'azione del rigore. In questa vittoria c'è tanto di suo, a prescindere dal tabellino che lo vede protagonista solo dopo 70 minuti.

Gabbiadini 6,5 - Per i primi 33 minuti sembra che sulla sua testa aleggi quasi una maledizione. Il pallone non vuole entrare e davanti a sé ha un Gollini in grande spolvero. Poi però il pallone buono arriva e la appoggia dentro. Festeggia quasi alla Tardelli, ma possiamo immaginare quanto contasse questo gol per lui. Dal 67' El Kaddouri 7 - L'incidenza di questo calciatore quando entra dalla panchina è impressionante in proporzione ai minuti effettivi giocati. Anche oggi un'azione strepitosa con l'assist a Callejon dopo una manciata di giri di lancette dal suo ingresso. Entra sempre con il piglio giusto, meriterebbe qualcosa in più.

Insigne 6,5 - Che non stia attraversando il momento più brillante della stagione è palese già da un po', eppure il suo lo fa sempre. Fargli tirare il rigore è una scelta coraggiosa, aveva bisogno di un gol come il pane. E anche in questo caso, a vedere come esulta, si capisce che è stata la scelta giusta.

All. Calzona 6,5 - Si ritrova a sostituire Sarri nella partita meno pericolosa della stagione, la gestione è abbastanza agevole e anche la sostituzione Gabbiadini-El Kaddouri gli dice molto bene. Well done.

 

VERONA

Gollini 6 - Nel primo tempo su Gabbiadini è miracolo vero, fa il fenomeno in un altro paio di occasioni togliendo al Napoli la possibilità di portarsi in vantaggio molto prima. In realtà anche sull'1-0 aveva fatto un paratone su Callejon prima che Gabbiadini insaccasse. Il Napoli come 'dodici' ha pensato anche a lui: in effetti merita di mantenere la categoria, anche solo da secondo.

Pisano 5,5 - E' il leader emotivo e carismatico di questa squadra, l'unico ad averci almeno provato fino alla fine. Anche oggi si impegna tanto ma è una pessima giornata, l'ennesima.

Bianchetti 5 - Travolto anche lui dalla giornata di grazia degli attaccanti avversari, soprattutto sul gol di Gabbiadini qualche colpa ce l'ha anche lui. Segue l'avversario ovunque, al punto che si prende un giallo per un fallaccio a metà campo sul 23 azzurro.

Samir 4,5 - Gabbiadini gli parte alle spalle, nell'uno contro uno lo tiene bene ma quando parte il pallone l'azzurro è sempre un passo avanti. Dilaniato.

Souprayen 4 - Callejon gli scappa via dappertutto, non lo prende mai fino al momento topico della sua partita: lo spagnolo lanciato a rete, lui lo stende e si becca il rigore e l'espulsione. Non poteva che finire così.

Wszolek 5 - Una sola sgroppata sulla destra, peraltro arginata agevolmente dai centrali di casa. Per il resto si vede molto molto poco. Dal 51' Pazzini 5 - Sostituisce Juanito nel ruolo di vittima sacrificale della difesa napoletana. Gli anni migliori sono passati e Verona non è stata certo la scelta più felice per rilanciarsi.

Ionita 5,5 - Si impegna tanto per far capire al Napoli che l'investimento su di lui sarebbe giusto, ma non è certo questa la partita (né la stagione) per mettere in mostra le sue qualità. Allo sbando come tutta la squadra.

Viviani 5 - Vertice basso del centrocampo, va a prendere il pallone fin dalla difesa quando può, ma non trova il modo di costruire tantissimo. Centrocampo partenopeo nettamente superiore. Dal 51' Greco 5,5 - Entra a risultato già compromesso e non aggiunge né toglie nulla alla squadra.

Emanuelson 5,5 - Nel primo tempo un fallaccio su Albiol meritava il giallo, per il resto ci mette tanta animosità, cerca di far valere la sua esperienza, ma predica nel deserto.

Rebic 5 - Buona tecnica, qualche sortita sulla sinistra, comunque niente di trascendentale. Dal 73' Marrone 6 - Entra a partita già virtualmente finita e così il suo contributo è praticamente nullo.

Gomez 5 - Lasciato solissimo lì davanti dai compagni, è un nueve che più 'falso' non si può. I difensori avversari lo sbranano.

All. Delneri 4,5 - Viene a 'giocarsela' con una sorta di 4-6-0 che non può impensierire il Napoli, per giunta a caccia di un pareggio che non servirebbe a nulla. Il gol è solo questione di tempo e infatti arriva, la reazione non si vede neanche col binocolo. Gli va dato atto di aver preso in mano una situazione davvero disperata, ci voleva coraggio.

Arbitro Celi 6 - Clamorosa la protesta di Albiol, che gli vale un giallo sulla carta anche giusto, ma i presupposti per arrabbiarsi c'erano tutti: la maglia gli viene letteralmente stracciata di dosso, il rigore ci può stare. Giusto il rosso con rigore su Souprayen: Callejon era lanciatissimo a rete, espulsione inevitabile.

 

TABELLINO

NAPOLI-VERONA 3-0

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Albiol, Ghoulam (dall'87' Strinic); David Lopez, Jorginho, Hamsik (dal 79' Chalobah); Callejon, Gabbiadini (dal 68' El Kaddouri), Insigne. A disp. Rafael, Gabriel, Allan, Valdifiori, Maggio, Regini, Grassi, Luperto. All.: Sarri.

VERONA (4-2-3-1): Gollini; Pisano, Samir, Bianchetti, Souprayen; Ionita, Viviani (dal 52' Greco), Emanuelson; Wszolek (dal 52' Pazzini), Juanito Gomez, Rebic (dal 73' Marrone). A disp. Coppola, Marcone, Jankovic, Gilberto, Siligardi, Moras. All.: Delneri

Arbitro: Celi di Bari

Marcatori: 33' Gabbiadini (N), 46' Insigne (N), 70' Callejon (N)

Ammoniti: 19' Samir (V), 23' Raul Albiol (N), 38' Bianchetti (V), 61' Chiriches (N)

Espulsi: 46' Souprayen (N)




Commenta con Facebook