• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Galliani: "Honda resterà, per il rinnovo non c'è fretta"

Calciomercato Milan, Galliani: "Honda resterà, per il rinnovo non c'è fretta"

Il dirigente rossonero ha parlato del contratto del trequartista giapponese


Keisuke Honda ©Getty Images

01/04/2016 19:12

CALCIOMERCATO MILAN GALLIANI HONDA RINNOVO / MILANO - Intervistato dal quotidiano giapponese 'Nippon Sports', l'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani ha fatto il punto sul futuro di Honda e sulle possibilità di rinnovo. Ecco le sue dichiarazioni riportate dal sito ufficiale del club rossonero: "Il contratto del giocatore scade il 30 Giugno del 2017. Non c'è fretta, ne parleremo con calma al momento opportuno. Abbiamo gtanti calciatori in scadenza a giugno, ora ci concentreremo su di loro e sulle loro situazioni. E' difficile che il Milan rinnovi un contratto con grande anticipo. Quindi non è questo il momento per parlare del contratto di Honda. Non ci sono motivi per accelerare una situazione che può essere affrontata con tranquillità visto che Honda non ha mai chiesto di andare via dal Milan e si trova bene qui. Le voci? Lasciamo perdere i giornali italiani. Un mese fa mi sono visto con il fratello di Keisuke, che gli fa anche da agente, e che non ci sono problemi. Siamo d’accordo su tutto. E noi siamo contenti del rendimento del ragazzo. Sta giocando sempre, è ultra-ultra titolare. Siamo molto contenti di lui. E' un professionista esemplare. Rincorre gli avversari, fa fatica, non si ferma mai. E questo non lo si può dire di altri giocatori, purtroppo". 

Galliani poi commenta le frasi di ottobre del giapponese che hanno innalzato un polverone: "Abbiamo capito che se fa delle critiche, le fa a fin di bene. Gli ho detto che deve stare attento a quello che dice in Giappone perché poi arriva in Italia distorto". 

B.D.S.




Commenta con Facebook