• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Petagna: "Volevo smettere, l'Ascoli mi ha salvato. In rossonero troppe pressioni"

Milan, Petagna: "Volevo smettere, l'Ascoli mi ha salvato. In rossonero troppe pressioni"

Le parole dell'attaccate acquistato dall'Atalanta ed attualmente in prestito in Serie B


Petagna © Getty Images

25/02/2016 15:41

MILAN PETAGNA ASCOLI ATALANTA / MILANO - Dal possibile addio al calcio alla rinascita. Andrea Petagna, acquistato a gennaio dall'Atalanta e grande protagonista nella rincorsa alla salvezza dell'Ascoli in Serie B, ai microfoni de 'La Gazzetta dello Sport' racconta: "Ho vissuto un'estate difficile. Non avevo richieste e ad un certo punto volevo smettere. Il mio mental coach mi ha aiutato, poi è arrivato l'Ascoli che mi voleva a tutti i costi, ma bisognava attendere il ripescaggio. Il Milan non mi avrebbe mandato senza la Serie B. In rossonero c'era troppa pressione. Galliani mi aveva ribattezzato vice-Balotelli e si aspettavano cose incredibili. Alla Sampdoria dovevo essere il salvatore della patria, ma avevo appena 18 anni. Appena sbagliavo una partita finivo in panchina. La cessione all'Atalanta a gennaio? Non sono rimasto deluso, anche se ho il rammarico di non aver mai avuto un'occasione in rossonero. E' difficile sfondare giocando solo degli spezzoni. Sono contento della chiamata dell’Atalanta: hanno investito soldi importanti e credono davvero in me".

L.P.




Commenta con Facebook