• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Totti titolare: ruolo da trequartista per tornare grande?

Roma, Totti titolare: ruolo da trequartista per tornare grande?

Il capitano giallorosso è pronto a scendere in campo per la prima volta dal ritorno di Spalletti


Francesco Totti ©Getty Images

20/02/2016 15:50

CROMA PALERMO TOTTI TITOLARE / ROMA - A distanza di cinque mesi esatti, Francesco Totti è pronto a tornare in campo dal primo minuto. L'ultima volta è coincisa, tra l'altro, anche con la sua ultima marcatura: quel Roma-Sassuolo del 20 settembre scorso terminata sul punteggio di 2-2. Poi una fastidiosa lesione al bicipite femorale lo ha costretto ai box per oltre due mesi. 

Il capitano era lontano dai campi mentre la sua Roma sprofondava, ora l'arrivo di Spalletti sembra aver riportato l'entusiasmo e contro il Palermo la compagine giallorossa cercherà di centrare la quinta vittoria consecutiva. Per farlo il tecnico toscano sembra orientato ad affidarsi al proprio numero 10: "Sono convinto che potrà darci una grossa mano. Ci può essere il contesto affinché Totti sia titolare domani. Questo non esclude Dzeko, lo dico per non creare contrasti. Possono giocare tutti e due", ha spiegato Spalletti nell'odierna conferenza stampa.

Ed il suo ritorno in campo coinciderà col ritorno di un 'must' del trainer di Certaldo: il caro, vecchio, 4-2-3-1. Allora Totti veniva schierato prevalentemente nel ruolo di terminale offensivo, domani avrà il compito di posizionarsi alle spalle del bosniaco e cercare di accendere la manovra offensiva. Inoltre, davanti a lui ci sarà una delle formazioni a cui ha fatto più male: sono 10 (in 16 incroci) le reti realizzate contro i rosanero, 7 delle quali proprio all''Olimpico. "Può fare la differenza anche da fermo", ha assicurato qualche giorno fa la sua ex presidentessa Rosella Sensi. La mobilità non è più quella di una volta, ma di certo i piedi non gli mancano: se riuscirà a trovare le giuste misure in campo, gli potrebbero bastare anche pochi palloni per inventare la giocata decisiva. E chissà se alla soglia dei 40 anni questa 'rivoluzione spallettiana' non possa regalargli nuova linfa...

D.G.




Commenta con Facebook