• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Rodgers: "Il Liverpool voleva che trasformassi Balotelli in un giocatore da 70 milioni"

Milan, Rodgers: "Il Liverpool voleva che trasformassi Balotelli in un giocatore da 70 milioni"

L'ex tecnico dei 'Reds' svela un retroscena legato all'attaccante italiano


Mario Balotelli (Getty Images)

18/01/2016 12:59

MILAN RODGERS RETROSCENA SU BALOTELLI LIVERPOOL / LIVERPOOL (Inghilterra) - Dopo aver svelato un clamoroso retroscena di mercato riguardante Sanchez e Alli, Brendan Rodgers continua a parlare a ruota libera della sua esperienza alla guida del Liverpool. Stavolta al centro dei suoi racconti c'è Mario Balotelli: "Quello di cui avevamo bisogno - ha spiegato a 'Sky Sports UK' - era un attaccante che non fosse soltanto un finalizzatore, Luis Suarez era molto più di questo. Ci serviva un giocatore in grado di correre, pressare e che lavorasse per i compagni. Dopo un’amichevole estiva giocata contro il Milan mi è stato chiesto di lui, e ho risposto che non era un giocatore con le caratteristiche che andassero bene a noi. Alla fine dell’estate, quando stavamo per stringere per un giocatore che andasse bene alla squadra, la società ha pensato che io fossi l’allenatore giusto per far crescere Balotelli e valorizzarlo. Evidentemente - ha proseguito - c’è stato qualche errore, ma non fraintendetemi: Mario è un talento meraviglioso, si allena duramente ogni giorno, è veloce, forte, ha tecnica".

I piani della dirigenza dei 'Reds' però non sono andati a buon fine: "La società ha pensato di comprare a 16 milioni di sterline (circa ventina di milioni di euro, ndr) un giocatore che io avrei potuto portare a valerne 50 (67 milioni di euro, ndr), così come ho fatto con altri giocatori - ha concluso Rodgers - E quando la proprietà è così convinta di una cosa, devi semplicemente lasciarla fare".

D.G.




Commenta con Facebook