• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Udinese-Juventus, Allegri: "Scudetto all'ultima. Morata? Non rispondo. Spalletti..."

Udinese-Juventus, Allegri: "Scudetto all'ultima. Morata? Non rispondo. Spalletti..."

Ecco le parole del tecnico bianconero alla vigilia del match


Massimiliano Allegri ©Getty Images

16/01/2016 14:01

SERIE A 20A GIORNATA UDINESE JUVENTUS CONFERENZA ALLEGRI / TORINO - Il girone di ritorno della Juventus si aprirà a Udine. Ecco le parole del tecnico Allegri in conferenza stampa: 

SULLA CRESCITA - "Non ricordo con molto piacere la prima partita del campionato, poi sono seguiti dei mesi difficili ed eravamo in una posizione di classifica veramente brutta. Nel calcio contano i risultati e la suqadra, dopo Empoli, ha iniziato a fare un filotto di risultati importanti. Siamo cresciuti fisicamente, sono migliorati i singoli giocatori e siamo in forma. Ma non dimentichiamoci che mancano 19 partite e, come ho detto svariate volte, questo campionato si deciderà all'ultima partita".

LOTTA SCUDETTO - "Dicevo che l'Inter era la favorita perché era la prima, ora la favorita è il Napoli. Detto questo, delle prime 5 squadre in classifica nessuna rimarrà fuori, nemmeno la Roma. Dovremo fare più punti possibili e, se poi siamo favoriti noi, lo sarà anche l'Inter perché ha gli stessi nostri punti. Ed il Napoli è favorito un po' di più. E' chiaro che si dica così, fa parte del gioco. Domani affrontiamo una squadra in forma, che inaugura lo stadio e quindi sarà entusiasta".

INFORTUNATI - "Barzagli tornerà dopo la partita con la Lazio, Pereyra dopo quella con la Roma, Lemina lo stiamo facendo rientrare piano piano. Ma la cosa importante è che la squadra sia in una buona condizione fisica, perché da qui alla fine avremo bisogno di tutti".

CRISI INIZIALE - "Assolutamente no, non vedevo perché non dovevamo credere allo scudetto visto che mancavano tantissime partite. Nel calcio ci sono sempre dei momenti di difficoltà, ma vanno affrontati con uno spirito positivo. Detto questo, mancano ancora tante partite e domani schiererò la miglior formazione possibile".

NUOVI ACQUISTI - "Tutti i nuovi arrivati mi hanno dato soddisfazione. Ma per quanto è migliorato dico Zaza: all'inizio ha avuto difficoltà, ora è diventato un giocatore importante per la Juventus. Ha uno strapotere fisico importante ed è migliorato anche sull'aspetto tecnico".

SPALLETTI - "Faccio gli auguri a Spalletti. Dispiace per Garcia, che ha fatto un ottimo lavoro alla Roma. Gli stessi giallorosso sono ancora in corsa per lo Scudetto: potenzialmente possono infilare un filotto importante e bisogna fare attenzione a loro".

MANDZUKIC - "Domani gioca! Così la punta ce l'avete, poi vediamo l'altra punta chi sarà..."

MORATA - "Non rispondo sul mercato Juventus, perché non sta a me rispondere. Morata può fare grandi cose, come le ha fatte in passato alla Juventus. Può farlo da qui fino alla fine della stagione: deve solo stare tranquillo".

STAGE DELLA NAZIONALE - "Le società hanno deciso e di conseguenza bisogna adeguarsi".

RUGANI - "Ultimamente ha giocato un paio di partite, ha fatto bene ma deve crescere. Domani, uno tra lui e Caceres, sarà della partita. Chi non gioca oggi, giocherà mercoledì contro la Lazio".

HERNANES - "Sul calciomercato non rispondo".

SCONTRI DIRETTI - "Mancano 19 partite e bisogna fare un tot di vittorie. In un campionato del genere è più importante fare risultato contro le piccole, difficile dire se gli scontri diretti saranno fondamentali. Questa Juve comunque può e deve migliorare. Abbiamo dieci giocatori nuovi e giovani: si sono ambientati bene. Il mio obiettivo è quello di arrivare a competere con le più grandi squadre di Europa: sarebbe riduttivo pensare solo al campionato".

NUOVI ACQUISTI - "Giocatori che possono migliorare la rosa sono pochissimi, quindi a gennaio sarà difficile che arriverà qualcuno".

CUADRADO - "E' un giocatore che durante la partita può cambiare situazioni di gioco, soprattutto nella mezzora finale".

D.G.




Commenta con Facebook