• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, da Emerson a Marchetti: quando l'infortunio arriva... per gioco!

Serie A, da Emerson a Marchetti: quando l'infortunio arriva... per gioco!

Il portiere della Lazio ieri ko per esultare dopo il gol di Matri


Federico Marchetti ©Getty Images
Marco Di Federico

15/12/2015 11:02

INFORTUNIO MARCHETTI EMERSON SERIE A / ROMA - Piove davvero sul bagnato in casa Lazio. A rendere ancora più beffardo il pareggio casalingo di ieri contro la Sampdoria, c'è stato il curioso infortunio subito da Federico Marchetti: il portiere, nell'esultare per il gol di Matri, ha infatti riportato un problema alla coscia che lo ha costretto ad uscire lasciando il posto a Berisha.

Il numero uno biancoceleste non è però l'unico ad essersi fatto male per esultare dopo un gol. Sempre in casa Lazio, è fresco il ricordo di Antonio Candreva, che è caduto in modo rovinoso sotto la curva Nord per festeggiare il gol vittoria lo scorso anno al Palermo, o di Stefano Mauri, che due stagioni fa si fece male alla caviglia per prendere la palla in rete dopo un gol al Napoli. Rischiarono molto anche Giacomo Bonaventura e Leonardo Bonucci, che caddero dopo essersi arrampicati sui cartelloni pubblicitari. Andò bene pure a John Carew, che colpì un bidone pieno di acqua con un calcio dopo un gol alla Reggina durante la sua esperienza alla Roma.

Tanti sono però anche gli esempi di infortuni bizzarri avvenuti lontano dal contesto di una partita. Nel 2008 Dida subì un colpo della strega mentre assisteva alla gara dalla panchina, mentre Emerson saltò il Mondiale 2002 della Seleçao a causa di un infortunio alla spalla mentre faceva il portiere durante una seduta di allenamento. Sempre in tema di Nazionale, Rino Gattuso subì una lussazione e diverse fratture al polso della mano sinistra, per essere caduto nel fosso della panchina per prendere un pallone. Santiago Canizares si procurò invece un taglio al piede in casa con i cocci della bomboletta della schiuma da barba. Chiudiamo con il caso più curioso di tutti: Alessandro Nesta nel 2005 si ruppe il tendine del pollice per colpa della Playstation...




Commenta con Facebook