• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Europa league > Fiorentina, Rogg: "Conosciamo il Tottenham. La Fiorentina non si pone limiti"

Fiorentina, Rogg: "Conosciamo il Tottenham. La Fiorentina non si pone limiti"

Il direttore generale viola ha commentato la sfida contro gli 'Spurs'


Paulo Sousa ©Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

14/12/2015 13:38

SORTEGGIO EUROPA LEAGUE FIORENTINA TOTTENHAM ROGG SOUSA / NYON (Svizzera) - Ancora una volta la Fiorentina affronterà il Tottenham in Europa League. Una sfida che di certo avrà strappato un sorriso a Paulo Sousa, dal momento che il tecnico viola aveva dichiarato di preferire una sfida contro una squadra di Premier League. E' stato dunque accontentano dal sorteggio di Nyon, con la sua Fiorentina che verrà messa duramente alla prova, così da testare le proprie reali chance di far ritorno nello stadio del Basilea, dove si terrà la finale del torneo. 

Il precedente dello scorso anno contro gli 'Spurs' è favorevole ai viola, con un pari in Inghilterra per 1-1 e una vittoria netta per 2-0 a Firenze. Una prova di carattere, che Sousa spera i suoi possano ripetere. 

Ecco il commento del direttore generale viola Andrea Rogg: "Conosciamo il Tottenham e sappiamo che è una squadra forte. - ha dichiarato a 'Sky Sport' - Giocano in uno stadio dove l'atmosfera è molto calda, ma guardiamo avanti e puntiamo a vivere altre notti europee".

MENTALITA' - "Il mister vuole giocare partire di questo livello, sperando che sfide del genere ci aiutino nel processo di crescita".

MERCATO - "Stiamo lavorando in modo attento e serio, con l'obiettivo di migliorare. Da alcune settimane abbiamo iniziato a discutere con l'allenatore in merito al calciomercato. Sappiamo ciò che serve, ma sarà necessario 'lottare'. Vogliamo dare un po' di respiro ai nostri ragazzi, che fino a oggi sono stati eccezionali". 

TOTTENHAM - "La sfida non sarà per nulla facile. Conoscendo il mister credo il suo desiderio di incontrare una squadra inglese fosse legato alla voglia d'emergere".

OBIETTIVI - "Non ci poniamo dei limiti. Per ora siamo a quattro punti dalla vetta, e ora dobbiamo guardare verso l'alto. Dovremo dare il 110% di noi stessi. Ovvio che si culli il sogno della finale, ma iniziamo ad affrontare il Tottenham, poi vedremo".




Commenta con Facebook