• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > Storia e curiosità, da Augusto ad Hitler: le singolari fobie dei 'potenti'

Storia e curiosità, da Augusto ad Hitler: le singolari fobie dei 'potenti'

Quando gli uomini che dominano il mondo sono bloccati da 'normali' paure


Adolf Hitler (Getty Images)

30/11/2015 14:17

POTENTI FOBIE PAURE / ROMA - Siamo abituati a vedere i 'potenti' come personaggi su un piedistallo, inscalfibili, spesso accompagnati da un'aurea di leggenda. Ma la storia ci insegna che, spesso e volentieri, gli uomini più influenti del pianeta non sono esenti dalle fobie che accompagnano la vita dei 'comuni mortali'.

L'uomo considerato la malvagità in persona, Adolf Hitler, aveva una paura matta del dentista ed una irrefrenabile passione per i dolci. Alcuni storici assicurano che il suo alito fosse pestilenziale.

Nessuno poi avrebbe mai potuto immaginare che un oratore del calibro di Winston Churchill, che guidò l'Inghilterra nel periodo più drammatico della sua storia, avesse proprio la fobia di parlare in pubblico: preparava i discorsi con grande anticipo e si esercitava continuamente con degli scioglilingua.

La paura di volare invece, accomunava Gheddafi e il dittatore nordcoreano Kim Jong-Il, mentre Gengis Khan era terrorizzato dalla madre, dalla moglie e dai cani.

La fobie dei fulmini dell'Imperatore Augusto, infine, aveva origine da un trauma patito durante l'infanzia, quando vide morire folgorato uno schiavo a pochi passi da lui.

A.C.




Commenta con Facebook