• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI EMPOLI-LAZIO

PAGELLE E TABELLINO DI EMPOLI-LAZIO

Tonelli un tuffo da tre punti. Lazio un tonfo verso la crisi. Mauricio ancora colpevole


Lorenzo Tonelli © Getty Images
Davide Sperati (@DavideSperati1)

29/11/2015 20:13

ECCO LE PAGELLE DI EMPOLI-LAZIO

 

EMPOLI

Skorupski 7 – Nel primo tempo qualche parata non particolarmente rilevante, si supera sul colpo di testa ravvicinato di Klose. Attento nelle diverse uscite, è sempre molto sicuro fra i pali.

Laurini 6 – Buona la fase difensiva, non dispiace nemmeno quando si tratta di far ripartire le azioni di rimessa. Nella ripresa respinge col corpo una conclusione pericolosa di Anderson. Cala però contro i nuovi innesti biancocelesti.

Tonelli 7 – Il migliore. In gol dopo appena quattro minuti, il suo tuffo di testa non lascia scampo a Marchetti. Nonostante venga ammonito al trentesimo, gioca sempre al limite senza pensarci due volte. Gara ricca di contenuti agonistici, arricchita da un gol molto pesante.

Costa 6,5 – Marca Djordjevic senza troppa fatica. In tutto l'arco dell'incontro non va mai in affanno sui diversi spioventi che arrivano dalle sue parti.

Mario Rui 6,5 – Durante il primo tempo spinge molto sulla sinistra ma senza cross degni di nota. Nella ripresa continua a duellare contro Candreva senza mai perdere la bussola.

Buchel 6 – Bene il fraseggio sulla trequarti, si fa apprezzare anche per alcuni spunti interessanti. Nella seconda frazione esce un po' dalla scena.

Paredes 6 – Ottimo il corner calciato in mezzo all'area per il tuffo di Tonelli. Con molta eleganza, riesce a disegnare geometrie utili per la manovra offensiva e dare respiro alle ripartenze del pacchetto arretrato. 

Zielinski 6 – Gioca con un buon dinamismo, alternandosi le fasce con Buchel. Nella ripresa finisce la benzina e limita gli affondi. 

Saponara 5,5 – Uno dei migliori rifinitori del nostro campionato, pur non disputando una grande partita, costringe costantemente Parolo e Biglia ad intensificare il lavoro di copertura. Dal 53' Krunic 6 – Giampaolo cerca di intensificare la linea mediana con il centrocampista bosniaco meno elegante e più pratico. Esce perché rimane vittima di un infortuno alla spalla destra. Dal 68' Pucciarelli 6 – La solita corsa a dar fastidio agli avversari e aiutare i compagni del centrocampo.    

Livaja 5,5 – Uno dei meno in forma fra gli uomini di Giampaolo, viene ammonito nel primo tempo per un fallo ingenuo su Biglia. Salterà la prossima sfida contro il Verona. Dal 63' Zambelli 6 – Un difensore per un attaccante. In aiuto di Laurini, sulle ripartenze di Anderson e Lulic, riesce a dare un utile supporto al compagno di fascia.

Maccarone 6,5 – Unica punta quando si tratta di difendere, in fase offensiva parte sempre dalla sinistra impensierendo a più riprese Basta. Capitano coraggioso, combatte fino all'ultimo secondo. 

All. Giampaolo 6,5 – La formazione schierata oggi è la stessa di Firenze, e anche il primo tempo termina con la sua formazione in vantaggio sugli avversari. Nella ripresa cerca di coprirsi con gli innesti di Krunic e Zambelli e, seppur con qualche sofferenza di troppo, riesce a conquistare una vittoria di prestigio e tre punti importanti per la classifica.  

 

LAZIO

Marchetti 6 – Il colpo di testa di Tonelli è imprendibile. Per il resto l'Empoli non va molte volte alla conclusione e la prestazione del portiere della Lazio è comunque positiva. 

Basta 5,5 – Inizio non dei migliori per il biondo terzino biancoceleste che soffre il dinamismo di Maccarone. Migliora leggermente nella ripresa.

Hoedt 6 – L'olandese non disputa una brutta gara, pur dimostrando di non essere ai livelli di De Vrij. Ha solo venti anni e non è lui a dover salvare la difesa capitolina.

Mauricio 5 – Il peggiore. Dopo appena quattro minuti si perde Tonelli che realizza il vantaggio per i toscani. Non è la prestazione a bocciarlo, ma soprattutto il singolo episodio.

Radu 5,5 - Di sicuro meno in difficoltà rispetto al collega Basta, colpisce anche la parte alta della traversa a inizio ripresa. Alla ricerca del pari, viene tolto dal mister per far spazio a Klose. Dal 55' Klose 5,5 – Va in gol ma l'arbitro Fabbri fischia per un fallo del tedesco su Skorupski. Poco dopo, spreca di testa il gol che poteva valere il pareggio. Ancora nessuna rete realizzata in questo campionato. 

Candreva 5,5 – Duella contro Mario Rui una sfida per velocisti. Si limita al compitino senza mai creare nulla d'interessante. 

Biglia 5,5 – Ci mette tutta la grinta del caso ma non sempre basta. Alla mezz'ora stessa punizione di Bergamo ma stavolta alza troppo la traiettoria. Nella ripresa saltano gli schemi e anche il suo apporto viene meno.

Parolo 5,5 – Un tiro dalla distanza verso la fine del primo tempo, bloccato agevolmente dal portiere. Sul gong finale, il suo sinistro esce di un soffio alla sinistra di Skorupski. Piccoli segnali di crescita.

Lulic 5,5 – Finalmente collocato nel ruolo a lui più congeniale, sbaglia sempre l'ultimo passaggio. Non riesce a far emergere la sua arma principe, ovvero la progressione.

Milinkovic-Savic 6 – Anche in questa nuova posizione e nella mediocrità generale della squadra, è di sicuro il più motivato. Ci prova al 21' ma senza fortuna. Dal 55' Anderson 6 –  Il suo innesto dà maggior intensità sul fronte sinistro della manovra biancoceleste, anche se, col passare del tempo si eclissa.

Djordjevic 5 – Un tiro di sinistro al 23' parato agevolmente da Skorupski e un altro – ben più ghiotto – divorato dopo dieci minuti della ripresa. Dal 73' Matri 5 – Nulla di speciale se non l'intervento di testa che porta in gol Klose. 

All. Pioli 5 – Il mister cambia modulo proponendo una linea centrale a quattro, con Milinkovic alle spalle di Djordjevic. L'esperimento non funziona e la disattenzione di Mauricio costringe la Lazio ad inseguire. Sotto di un gol alla fine del primo tempo, prova gli innesti di Anderson e Klose. Oltre alla condizione e alla qualità dei giocatori a disposizione, oggi gli manca anche un pizzico di fortuna.

Arbitro: Fabri 5,5 – Arbitraggio molto all'inglese, forse anche troppo. Nella ripresa annulla la rete a Klose per un fallo di sfondamento su Skorupski. Un intervento al limite, difficile da valutare. A tre minuti dalla fine, annulla per fuorigioco un altro gol alla Lazio. Stiamo parlando di centimetri, ed è davvero difficile, stabilire se Klose fosse in fuorigioco.  


TABELLINO

EMPOLI-LAZIO 1-0

Empoli (4-4-2): Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Buchel, Paredes, Zielinski; Saponara (dal 53' Krunic, dal 68' Pucciarelli); Livaja (dal 63' Zambelli), Maccarone. A disp: Camporese, Barba, Ronaldo, Pugliesi, Pelagotti, Piu, Maiello, Bittante, Diousse. All. Marco Giampaolo

Lazio (4-4-1-1): Marchetti; Basta, Hoedt, Mauricio, Radu (dal 55' Klose); Candreva, Biglia, Parolo, Lulic; Milinkovic-Savic (dal 55' Anderson), Djordjevic (dal 73' Matri). A disp: Berisha, Guerrieri, Konko, Prce, Braafheid, Cataldi, Kishna, Keita. All. Stefano Pioli

Arbitro: Michael Fabbri della sezione di Ravenna

Marcatori: 4' Tonelli (E)

Ammoniti: 15' Parades (E), 27' Livaja (E), 32' Tonelli (E), 94' Pucciarelli (E)

Espulsi:




Commenta con Facebook